PartannaLive.it


Salaparuta: donna fa arrestare l’ex compagno

Salaparuta: donna  fa arrestare l’ex compagno
23 agosto
16:23 2012

Carmelo Casale (di anni 55) e Salvatore Olivo Sidoti (di anni 33) sono stati tratti in arresto dai carabinieri del nucleo operativo di Salaparuta, coadiuvati dai colleghi della stazione di Castelvetrano, con le accuse di appropriazione indebita, truffa e porto abusivo d’armi. I due soggetti erano riusciti a raggirare una vedova di Salaparuta portandole via tutto: soldi, gioielli, mobili e perfino il cane di famiglia. La donna inoltre aveva venduto la propria casa di proprietà per quello che credeva essere un nuovo amore.
Il Sidoti aveva intrapreso una relazione con la vedova che lo aveva accolto nella sua abitazione, credendo di aver trovato un compagno che le potesse alleviare la solitudine dopo la scomparsa del proprio marito. Ma in realtà l’intento dell’uomo era ben altro. Così dopo averla derubata, con la complicità dell’amico, Sidoti aveva deciso di troncare la propria relazione con la vedova. Stando al racconto dei carabinieri, la convivenza andava avanti da poco, giusto il tempo necessario per convincere la donna a vendere la propria abitazione ed intascare così il ricavato, quantificato in circa 10 mila euro.  Tornata a Salaparuta e trovata accoglienza presso la casa-famiglia “Serenità”, la donna si è recata presso la stazione dei carabinieri dove, dopo un certo remore ed imbarazzo iniziale, si è decisa a raccontare tutto alle forze dell’ordine, accusando di fatto i due malviventi. I due, non soddisfatti di quanto già rubato alla donna ed appreso del ritorno della vedova in città, avevano deciso di recarsi a casa sua con l’intento di portarle via altro denaro. Ad attenderli questa volta i carabinieri di Salaparuta, diretti dal maresciallo Catalano. I due soggetti, tratti in arresto e condotti presso la stazione locale, sono stati successivamente perquisiti e trovati in possesso di tre pistole artigianali, coltelli e vari oggetti utili allo scasso. All’interno delle loro rispettive abitazioni invece, i carabinieri hanno rinvenuto banconote per un valore complessivo di 8 mila euro e vari oggetti in oro.
Gli arresti sono stati convalidati dal GIP del Tribunale di Marsala che ha disposto la misura degli arresti domiciliari per Casale: obbligo di dimora invece per Sidoti, affetto da sindrome nervosa. Le armi sequestrate verranno sottoposte a perizia, al fine di verificare un eventuale precedente utilizzo delle stesse. Si attendono quindi ulteriori sviluppi della vicenda.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE