PartannaLive.it


“Stare Bene Cucinando”: Crema di piselli con filetti di triglia al pepe nero

“Stare Bene Cucinando”: Crema di piselli con filetti di triglia al pepe nero
01 gennaio
10:37 2017

E per iniziare questa nuova rubrica……………. pesce!!!! Lo adoro: per fortuna viviamo vicino al mare ed è facile trovare dell’ottimo pesce da cucinare. Poi le triglie, mhh, uno dei miei preferiti anche se….sempre attenti alle spine!!!!

Cuciniamolo allora in modo nuovo, semplice e veloce, abbinandolo ai vegetali (pesce e vegetali, benessere assicurato).

Ecco cosa ci serve per la preparazione:

INGREDIENTI

500 gr di piselli freschi o surgelati

1 cipollotto

8 filetti di triglia (io me li faccio sfilettare in pescheria)

olio e.v.o., rigorosamente Nocellara del Belice, q.b.

pepe nero q.b.

Ed allora mettiamoci all’opera: la preparazione sarà un gioco da ragazzi.

Soffriggete il cipollotto nell’olio ben caldo e, appena sarà ben dorato, aggiungete i piselli lasciandoli cucinare un po’. Dopo circa 5 minuti ricoprite i piselli di acqua e continuate la cottura a fiamma bassa per altri 15 minuti.

Nel frattempo in una padella antiaderente fate rosolare i filetti di triglia con poco olio (disposti in maniera ampia), attenzione 1 minuto per lato altrimenti si romperanno.

Adesso riprendiamo i nostri piselli cotti, frullare con un frullatore ad immersione e ridurli in crema.

Passare adesso alla composizione del piatto mettendo un pò di crema sotto i filetti di triglia adagiati delicatamente sopra.

Spolverate a piacere con pepe nero.

 

Parliamo delle proprietà della triglia:

La triglia è un pesce di mare, comune lungo le nostre coste, nel Mediterraneo e nell’Atlantico orientale.

Ha piccole dimensioni, corpo fusiforme coperto da grosse squame, di colore rossastro. Ne esistono due varietà, quella di mare e quella di scoglio. La prima è più argentea e più piccola, mentre la seconda è più bruna e leggermente più grande. Le dimensioni sono generalmente fra i 10-20 cm. Ha una carne pregiata, molto tenera e caratteristica.

La triglia è ricca di sali minerali, fra i quali calcio, fosforo, magnesio, selenio e vitamina A, ha un buon tenore in proteine.

Come riconoscere una triglia fresca?

L’aspetto deve essere brillante, il corpo rigido e sodo, le squame aderenti. Le branchie devono essere rosa-rosse, l’occhio vivo e sporgente con la pupilla nera, non arrossata.

Appena acquistato deve essere eviscerato e lavato accuratamente sotto acqua corrente. Quindi è possibile conservarlo in frigorifero, ben coperto da pellicola alimentare o chiuso in un sacchetto freezer, per 1 o 2 giorni al massimo.

Se è molto fresca, è possibile anche congelarla, a -18°C, in appositi sacchetti ben chiusi, avendo l’accortezza di eliminare quanta più aria possibile.

Liliana Giacalone

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE