PartannaLive.it


Salemi, il Sistema museale territoriale: nuovo regolamento tra l’incremento degli incassi

Salemi, il Sistema museale territoriale: nuovo regolamento tra l’incremento degli incassi
21 maggio
11:00 2017

Approvato all’unanimità con esecutività immediata. Il regolamento del Sistema museale è ufficialmente in vigore. Nell’ultima sessione del consesso civico, il consiglio comunale ha approvato, non senza plauso, il regolamento promosso dall’Assessore alla Cultura e al Turismo, Giuseppe Maiorana.

Il regolamento prevede l’istituzione delle figure attualmente mancanti come quella del direttore, del responsabile dei dipendenti, responsabile della sicurezza, ma l’istituzione di corsi di formazione per i dipendenti, il miglioramento del sistema di sicurezza e di sorveglianza e l’ampliamento del museo. Il museo della mafia e quello di archeologia, infatti, allo stato attuale sono impropriamente detti musei ma sono in realtà due sezioni temporanee. Con il regolamento, il Sistema museale comprenderà: Museo d’Arte Sacra; Museo del Risorgimento o garibaldino; Museo Archeologico; Museo della Mafia e Officina della Legalità; Biblioteca comunale “Simone Corleo”; Castello Normanno_Svevo; Centro per il Cinema Indipendente “Collezione Kim”; Antica Fornace Sant’Angelo;

e le seguenti aree archeologiche: Basilica di San Miceli; Insediamento di Mokarta; Insediamento di Monte Polizo. Possono, altresì, far parte del Sistema Museale altre istituzioni e altre sedi museali (anche private) che l’Amministrazione Comunale ritenga di creare con lo scopo di migliorare l’offerta culturale;

In tal modo il Sistema museale passa da “urbano” a “territoriale”. In progetto è anche la realizzazione di un apposito sito Intenet che descriva le bellezze del territorio.

Tra le finalità anche quello di proporre e favorire l’attività di ricerca e di studio del proprio patrimonio con particolare riguardo alla sua caratterizzazione locale. Per raggiungere tale finalità saranno stipulate delle collaborazioni con associazioni e con le Università. Una nuova impostazione che potrebbe portare il museo all’accreditamento regionale.

Il Presidente del consiglio, Lorenzo Cascio, ha invitato a porre attenzione anche sull’archivio notarile della Biblioteca comunale che racchiude documenti risalenti al 1400. Una sezione che come ha spiegato l’assessore è già stata presa in esame. Nel regolamento, inoltre è disciplinato l’Uso dei Beni che riguarda gli acquisti, i doni, i depositi, i lasciti, l’acquisizione di studi riguardanti il patrimonio della città, il prestito dei beni, le riproduzioni fotografiche e/o cinematografiche.

L’Amministrazione comunale, grazie anche alla molteplicità degli eventi sviluppati dall’assessore Maiorana, può già vantare un aumento degli introiti derivanti dai biglietti di ingresso che sono passati dai 10 mila nel 2015 ai 13 mila nel 2016 per raggiungere i 13 mila già nei primi 5 mesi del 2017.

Il Segretario PD Salemi, Giuseppe Vultaggio:

«In regolamento darà una prospettiva al nostro museo in termini di organizzazione e con possibilità di miglioramento sotto molteplici aspetti; dalla sicurezza, all’individuazione di nuove figure come il direttore. Lo scopo è quello di concepire il museo come un’istituzione aperta, un operatore culturale, a servizio del pubblico, attivo nella diffusione del sapere scientifico, storico ed artistico.

Negli ultimi tempi abbiamo assistito ad un incremento delle presenze, basti pensare che il numero di biglietti staccati al polo museale salemitano tra il marzo e l’aprile di quest’anno sono praticamente raddoppiate rispetto allo scorso anno.

Un plauso va all’amministrazione e in particolar modo all’assessore Giuseppe Maiorana che fin dal primo giorno ha creduto in una crescita del museo e ha lavorato a questo regolamento».

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE