PartannaLive.it


Sicilia: dopo la bufera sui disabili, stanziati i bonus per i gravissimi. Ecco come fare richiesta

Sicilia: dopo la bufera sui disabili, stanziati i bonus per i gravissimi. Ecco come fare richiesta
17 maggio
08:40 2017

L’assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche sociali ha comunicato l’apertura dei termini di presentazione delle istanze per l’accesso ai benefici rivolti ai disabili gravissimi.

“I diretti interessati, o i loro legali rappresentanti, – fa sapere il Comune con una nota – dovranno presentare istanza di accesso al beneficio da inoltrare congiuntamente al Comune di appartenenza e all’Asp competente entro e non oltre 30 gg dalla data di pubblicazione del decreto”.

L’idoneità dei richiedenti sarà valutata dalle Unità di valutazione multidimensionali delle Asp territorialmente competenti. Coloro che risulteranno idonei potranno ricevere un trasferimento monetario diretto da utilizzare esclusivamente per i servizi di assistenza domiciliare.

Per accedere al beneficio, ciascun soggetto o suo rappresentante, dovrà sottoscrivere un patto di cura, redatto secondo lo schema allegato al precitato decreto presidenziale, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n 445/2000 in cui dichiarerà di utilizzare le risorse economiche esclusivamente per la cura della persona disabile.

Ai beneficiari verrà erogato un assegno per i primi tre mesi, che tenga conto dei punteggi stabiliti per fasce di gravità. Il modello provvisorio sarà, a seconda della fascia di appartenenza, di 1.800 euro al mese per la fascia più grave, di 1.000 per quella meno grave.

  • Per quanto concerne, invece, i soggetti già valutati dalle Aziende Sanitarie Provinciali (ASP) e bisognosi di assistenza h.24, i referenti assistenziali familiari dovranno sottoscrivere ed inviare il predetto patto di cura congiuntamente al Comune di appartenenza e al Distretto Sanitario entro e non oltre il 09/06/2017

I servizi sociali dei Comuni e le Aziende Sanitarie Provinciali territorialmente competenti, effettueranno periodicamente visite ispettive per verificare l’effettiva attuazione di quanto sottoscritto con il patto di cura. Nel caso in cui si dovessero rilevare inadempienze si provvederà alla sospensione del beneficio economico.

Nel link, l’allegato pubblicato sul sito del Dipartimento famiglia da compilare e presentare

http://lineediattivita.dipartimento-famiglia-sicilia.it/images/documenti/2017/dp545.pdf

La decisione di disporre tali importi nasce a seguito della bufera mediatica che ha investito il presidente regionale Rosario Crocetta (e l’ex assessore Miccichè) a cui si lamenta, come evidenziato dalle Iene, la mancanza da parte del Governo regionale di misure idonee a garantire una degna assistenza dei disabili. Il governo attualmente ha messo in bilancio 36 milioni di euro annunciando impinguare i capitoli del fondo per la disabilità di 100 milioni per il 2017 e 250 milioni per il 2018 e il 2019. Il piano verrà discusso quando verrà approvata la legge finanziaria. Il comitato #SiamoHandicappatiNoCretini ha bocciato tutta la linea reputandola una mossa elettorale.

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @PartannaLive" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE