Morto il boss Vito Gondola, era ricoverato all’ospedale di Castelvetrano

MAZARA DEL VALLO. Il boss mafioso Vito Gondola è morto. Uno degli uomini più vicini al boss Matteo Messina Denaro è morto oggi all’ospedale di Castelvetrano dove era ricoverato da circa una settimana. Denominato “Coffa”, Gondola gestiva per volere della primula rossa gli affari della cosca a Mazara. L’uomo, 79 anni, era stato arrestato nell’agosto del 2015 nell’ambito dell’operazione antimafia Ermes, nella quale sono stati arrestati altri fiancheggiatori di Messina Denaro, tra Mazara, Salemi, Castelvetrano, Campobello di Mazara, e che gestivano il traffico di “pizzini”.

Per Gondola il Pubblico Ministero in data 26 maggio 2015 aveva avanzato la richiesta di applicazione della misura della custodia per avere diretto e organizzato il mandamento mafioso di Mazara del Vallo, impartendo direttive, presiedendo riunioni ed incontri con gli altri associati e gestendo tutte le relative attività e affari illeciti, nonché assicurando il collegamento con altre articolazioni territoriali di Cosa nostra; per avere inoltre contribuito in maniera determinante al mantenimento da parte di MESSINA DENARO Matteo delle funzioni di vertice di Cosa nostra, facendo fronte a tutte le sue necessità e soprattutto costituendo – quale collettore e distributore di messaggi da e per quest’ultimo – un punto di riferimento della riservata catena di comunicazione epistolare attraverso cui MESSINA DENARO Matteo dirige l’intera associazione mafiosa Cosa nostra;

Commenta qui: