PartannaLive.it


Calatafimi, un tuffo nel passato con “Tipicamente” tra degustazioni, mostre e musica

Calatafimi, un tuffo nel passato con “Tipicamente” tra degustazioni, mostre e musica
06 agosto
09:04 2017

CALATAFIMI SEGESTA.

Tipicamente – tradizioni e sapori 6 / 7 agosto 2017. L’evento ha luogo nell’ antico quartiere della Circiara di Calatafimi (TP) dove viene ricreato un antico villaggio contadino. Le vie del quartiere saranno adibite ad accogliere espositori appartenenti al settore dell’enogastronomia e dell’artigianato. La location verrà allestita usando materiali tipici dell’ambiente agreste mentre i partecipanti/comparse vestiranno gli abiti tipici del tempo. La vendita di prodotti ed oggetti tipici sarà affiancata da delle vere e proprie dimostrazioni dei processi di realizzazione: dall’intaglio del “cuccidato alla lavorazione del ferro battuto.
Le nuove generazioni sempre più vicine alle moderne tecnologie e meno alle tradizioni avranno la possibilità di vivere in prima persona, tramite dei brevi laboratori didattici, attività di cui finora hanno sentito parlare solo nei racconti dei loro nonni. L’evento sarà inoltre allietato da diversi spettacoli folkloristici. Alcuni angoli saranno inoltre destinati ad artisti e piccole mostre.
Calatafimi, antico borgo arabo, famoso per la storica battaglia tra borboni e garibaldini del 1860, annovera tra i suoi monumenti la semidistrutta Chiesa del Carmine, la Chiesa Madre e la Chiesa del Crocifisso. Qal’at Fîmî, Calatafimi, che val quanto dire “Rocca di Eufemio”. Nella parte più antica e occidentale della città sorge il vecchio Castello, innalzato intorno al 1200, che fu dimora dei governatori della città. Lungo la statale che da Calatafimi va verso Trapani, a circa un Km. dal paese, vi è un bivio dal quale si arriva al monumento Ossario di Pianto Romano. Alto circa 30 metri, decorano i due lati due gruppi di bronzo di Battista Tassara, che raffigurano lo sbarco dei Mille a Marsala e la battaglia di Calatafimi, eretto su progetto dell’ architetto palermitano Ernesto Basile a custodia delle reliquie dei caduti nella fatidica giornata della battaglia del 15 maggio 1860, che fu decisiva per le sorti della spedizione e dell’ unità nazionale.
Per maggiori informazioni:
Autore: Associazione il Carretto

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE