PartannaLive.it


Partanna, approvato il regolamento per l’accensione dei fuochi in agricoltura

Partanna, approvato il regolamento per l’accensione dei fuochi in agricoltura
14 agosto
17:58 2017

PARTANNA. Il Comune di Partanna si è dotato di un regolamento per la disciplina delle modalità di impiego dei fuochi controllati in agricoltura. L’atto che riprende esattamente ed in maniera puntuale sia la legge regionale 14 del 2006 e sia il Decreto del Presidente della Regione Sicilia numero 297 del 2008 prevede, in particolare, il divieto di compiere durante il periodo estivo tutte quelle operazioni che possano favorire il pericolo di incendio, l’obbligo di realizzare viali tagliafuoco ed il rispetto di norme precauzionali nella conduzione della aie.

Il Regolamento, di 13 articoli e consultabile sul sito istituzionale del Comune, ha lo scopo di proteggere il patrimonio agricolo e forestale, la flora spontanea e la fauna selvatica dagli incendi dolosi e/o colposi che possono verificarsi nel territorio comunale di Partanna nei mesi più caldi della stagione estiva e che possono alterare e distruggere l’ecosistema .

 

Tra i vari articoli l’obbligo da parte dei proprietari, possessori e conduttori di fondi sul territorio, di tenere, entro il termine perentorio del 15 giugno di ogni anno, le loro terre sgombre di covoni cereali, erbe, ramaglie, foglie secche o altre materie combustibili fino a metri venti (20) dal ciglio stradale, inoltre i covoni di cereali pronti alla trebbiatura dovranno essere ammassati alla distanza di almeno 50 metri dalle strade e dalle case coloniche ed i depositi in mucchi dovranno risultare ammassati alla distanza di non meno di 6 metri l’uno dall’altro in aree ripulite da materiale combustibile; nella aie e nei pressi dei depositi di covoni é rigorosamente proibito fumare o accendere fuochi per qualsiasi motivo;

Inoltre il tubo di scarico dei motori termici dovrà essere munito di schermo parafaville; sulle  macchine  trebbiatrici  e per ogni trattore dovrà essere installato almeno 1 estintore

Nel periodo compreso tra il 15 giugno ed il 15 Ottobre di ogni anno, salvo diverse disposizioni da emanarsi con ordinanza Sindacale da correlare con l’evoluzione della situazione metereologica su tutto il territorio comunale nelle aree boscate o cespugliate ed in presenza di materiale infiammabile (cespugli, erba secca, macchia, stoppie etc.) é vietato:

accendere fuochi, far brillare mine, usareapparecchi a fiamma; compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendio, tranne operazioni di barbecue; bruciare stoppie, materiale erbaceo e sterpaglie; usare fuochi di artificio in occasione di feste e solennità senza le preventive autorizzazioni da parte degli Enti competenti.

In deroga da quanto stabilito dall’art. 5 del presente Regolamento l’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Trapani può autorizzare, nelle ore mattutine, comprese tra le ore 05,00 e 06,30 la bruciatura di residui vegetali

Ad ogni cittadino incombe l’obbligo di collaborare in occasione di incendio nelle campagne, nei boschi e nelle località suddette. 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE