PartannaLive.it


Salemi, stasera la storia di “Omu cane”, il misterioso clochard degli anni ’40

Salemi, stasera la storia di “Omu cane”, il misterioso clochard degli anni ’40
25 agosto
18:35 2017

SALEMI. Si terrà stasera alle 21.15 nell’atrio del castello il monologo teatrale “Omu Cane” di e con Davide Dolores.

 All’inizio del 1940 compare a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, un misterioso clochard. Vive randagio per la città, ed è per questo motivo che gli abitanti prendono a chiamarlo “omu cani”, uomo cane. Questo personaggio, tuttavia, non è un mendicante qualunque perché ha modi e atteggiamenti di una dignità che lo distingue dagli altri senza tetto come lui. Inoltre, a quanto pare, parla un italiano perfetto ed è molto abile in matematica. Pochi anni prima, nel 1938, il grande fisico nucleare catanese Ettore Majorana era scomparso misteriosamente sul traghetto che da Palermo lo stava riportando a Napoli. A Mazara del Vallo iniziano così a circolare voci sempre più insistenti sulla reale identità dell’omu cani.

 

Davide Dolores si diploma presso la Scuola di Teatro di Bologna “Galante Garrone”. In seguito si perfeziona grazie a stages e seminari in Italia (M. Dioume, L. Curino, C. Pezzoli, D. Manfredini) e negli Stati Uniti (Stella Adler – New York, Black Nexxus Studio – New York), Nel settembre 2009 è primo al Festival delle Arti di Bologna – Sezione Teatro. A teatro lavora con i registi V. Franceschi, M. M. Casarin, C. Pezzoli, A. Gassman, M. Artuso, V. Trevisan, G. Sangati, L. Maragoni. Musiche originali: Riccardo Russo Sonorizzazioni: Salvino Martinciglio Consulenza scenica: Alessandro Burzotta Consulenza storica e drammaturgica: Pippo Dolores Grafica: albertobrunello.com Contatti: davidedolores@libero.it / 00393297313950 trevisi.luisa@gmail.com / 0039347/8217393 Michela Tollin – produzioni@dedalofurioso.it / 00393485545953

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE