PartannaLive.it


Siccità: Partanna chiede lo stato di calamità e aiuti economici per gli agricoltori

Siccità: Partanna chiede lo stato di calamità e aiuti economici per gli agricoltori
01 settembre
13:24 2017

PARTANNA. La Giunta municipale ha promulgato un atto di indirizzo per l’adozione misure di sostegno a favore dell’agricoltura partannese per fronteggiare i danni  provocati dalla siccità di questi mesi. La stagione estiva, in Sicilia, è, infatti, stata caratterizzata dalla mancanza assoluta di piogge che ha portato il territorio ad uno stato di perdurante siccità; La siccità ha danneggiato in modo rilevante le numerose aziende agricole ed in particolare le produzioni vitivinicole, che rischiano di vedere seriamente compromessa l’annata agraria, con pesanti ripercussioni economiche; Inoltre da parte degli operatori del settore e delle organizzazioni di categoria sono emerse manifestazioni di disagio che evidenziano le difficoltà dovute ai danni arrecati dalla siccità; La condizione di emergenza che caratterizza in modo così grave il territorio comunale – secondo quanto discusso in Giunta – presenta tutti i requisiti per il riconoscimento di una calamità naturale tale da consentire il ricorso agli interventi finanziari di sostegno previsti dalla normativa vigente sui danni in agricoltura.

Considerato che sussistono le condizioni per riconoscere e dichiarare lo stato di calamità naturale, la Giunta  ha ritenuto “indispensabile ed urgente promuovere ogni azione volta a tutelare gli interessi e salvaguardare i diritti degli operatori che stanno subendo gli effetti nocivi della siccità, segnalando agli organi preposti l’evento calamitoso che ha colpito il territorio comunale”

Su tale scia l’amministrazione ha dato incarico al Responsabile della III area di porre in essere tutti gli adempimenti necessari a richiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale per il territorio a causa del perdurare della siccità e la concessione degli aiuti economici previsti dalla normativa specifica.

Il Comune di Partanna chiederà al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali , all’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della pesca mediterranea, all’ufficio Tecnico Erariale di Trapani e all’IPA di Trapani che vengano effettuati immediatamente i sopralluoghi di rito per come prevede l’attuale normativa sui danni in agricoltura provocati da calamità naturali, e che vengano accertati i danni alla produzione ed alle strutture provocati dalla siccità per ogni singola azienda agricola.

Salvatore Bevinetto nella qualità di dipendente dell’Assessorato Regionale Agricoltura, aggiunge: “L’Assessorato Regionale Agricoltura già il 21 agosto 2017 aveva predisposto i sopralluoghi per l’accertamento dei danni causati dalla siccità e dalle alte temperature registrate nel periodo luglio-agosto 2017 ed inoltre aveva presentato istanza, alle istituzioni preposte, per il riconoscimento dello stato di calamità naturale. A tal proposito, rifacendomi all’avviso pubblicato dal Direttore Generale del Dipartimento Regionale Agricoltura, consiglio gli Agricoltori di presentare presso l’Ufficio Agricoltura di Castelvetrano, anche tramite le Associazioni di categoria, la segnalazione dei danni subiti, compilando il modello che di seguito allego”: 

Allegato 1 Segnalazione danni -1

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE