Campobello, a scuola la campagna di sensibilizzazione per gli oli esausti

CAMPOBELLO DI MAZARA. Ha preso il via ieri, nell’Istituto comprensivo “L. Pirandello-S. Giovanni Bosco”, la campagna di sensibilizzazione sul “corretto smaltimento degli oli vegetali esausti di provenienza domestica” promossa dall’Amministrazione comunale di Campobello in convenzione con l’Ecologica Italiana s.r.l., società leader nel settore in Sicilia. Il primo degli incontri, che si è tenuto nell’aula magna della scuola media, è stato rivolto agli alunni delle classi seconde, terze, quarte e quinte della scuola primaria di tutti i plessi cittadini.

A illustrare agli alunni i contenuti della campagna di sensibilizzazione sono stati, in particolare, il dott. Vincenzo Accardo, per il Comune di Campobello, la dott.ssa Luana Ventimiglia, responsabile della comunicazione scolastica della Ecologica Italiana, e il dott. Fausto Curcurù, agente esterno della società.

Durante l’incontro, attraverso la proiezione di un video, sono stati affrontati i temi della raccolta degli oli vegetali provenienti dalla produzione domestica e sono stati distribuiti opuscoli informativi e adesivi illustrativi da incollare su contenitori (bottiglie, flaconi ecc…) adibiti alla raccolta domestica. A Campobello, in particolare, sono già stati posizionati all’interno delle isole ecologiche due stazioni da 260 litri. per la raccolta dell’olio vegetale esausto proveniente dalle abitazioni civili. Il Comune, inoltre, sta valutando la possibilità di posizionare ulteriori stazioni di raccolta sia nelle aree condominiali sia per le vie del centro urbano, in modo da agevolare il più possibile le utenze domestiche nel conferimento dell’olio vegetale esausto. Gli incontri formativi a scuola proseguiranno nei prossimi mesi e si concluderanno a dicembre in modo da coinvolgere tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo.

Comunicato stampa

Antonella Bonsignore

Commenta qui: