PartannaLive.it


Partanna, il sindaco Nicolò Catania: “ecco perché ho rifiutato la candidatura al Parlamento regionale!”

Partanna, il sindaco Nicolò Catania: “ecco perché ho rifiutato la candidatura al Parlamento regionale!”
08 ottobre
21:41 2017

Nicola Catania, sindaco della città di Partanna, spiega le ragioni per cui ha rifiutato la candidatura al Parlamento siciliano. Non pochi sono state gli “inviti” a far parte di alcune liste, provenienti da diversi schieramenti. Il primo cittadino, nonostante manchino pochi mesi dalla conclusione del suo mandato a sindaco, ha deciso di proseguire il suo percorso nella città belicina e suo paese natio. Le dichiarazioni, per i suoi cittadini, oltre  ad esprimere l’attaccamento alla propria città, manifestano indirettamente la volontà di prendere parte alla prossima corsa elettorale comunale:

«Partanna……prima di ogni altra cosa…..

A pochi giorni dalla presentazione delle Liste per le elezioni del rinnovo del Parlamento siciliano, sento il dovere di esternare pubblicamente alcune mie considerazioni.
Sono stati giorni importanti e di attenta riflessione. Sono stato invitato, incoraggiato, incentivato, da diverse parti e dai vertici di più partiti e di quasi tutti gli schieramenti, nel fare una valutazione sulla opportunità di una mia candidatura al Parlamento Regionale ove portare il mio contributo e la mia lunga esperienza amministrativa, acquisita sul campo, per dar voce al territorio, oltre che per una crescita personale e politica.
Sento il dovere di ringraziare tutti loro, per la fiducia e per la stima dimostratami che mi onora e mi gratifica molto.
Dico subito che non è stata una scelta facile e che mi ha messo in seria difficoltà, infatti, nonostante delle ottime opportunità si profilassero per rappresentare direttamente le istanze e le esigenze del nostro territorio nel parlamento siciliano, a seguito di una attenta valutazione condivisa, in famiglia, con le persone con cui mi confronto quotidianamente e con cui condivido uno speciale percorso di vita, con la Gi
unta e con i consiglieri comunali, ritengo che, in questo momento storico, le ambizioni personali vengano dopo rispetto alle tante esigenze del governo della città, che, a prescindere dal ruolo ricoperto, grazie alla incisività e alla fattiva operatività, siamo stati in grado di rappresentare a tutti i livelli. Ritengo che non è corretto lasciare in sospeso le cose per cui si è lavorato tanto, con impegno quotidiano e con totale dedizione, che è un dovere portare a compimento il programma elettorale a chiusura di un percorso per il quale a suo tempo si è chiesta la fiducia ai Cittadini. Abbiamo ancora tanto da fare, tanti progetti da realizzare, nuovi traguardi da raggiungere e poco tempo a nostra disposizione. Anche per questo valuteremo, nei prossimi giorni, quale sarà la migliore soluzione per garantire al nostro comune una adeguata rappresentanza con cui collaborare, nelle istituzioni regionali, al fine di affrontare sinergicamente le esigenze e le legittime istanze provenienti dal territorio. Dunque, continuiamo a Fare, a Lavorare senza tregua per la nostra amata Città. Nicola Catania»

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE