Salemi, “È Tutto Un Gioco”: un lungometraggio tra le campagne di Pusillesi e gli angoli del Centro storico

Il territorio di Salemi si presta ad essere la scenografia naturale di un breve film. Tutto inizia a Castellammare dove Ignacio Oyuela, un ragazzo argentino, presenta “È Tutto Un Gioco” un film documentario di 10 minuti che ha realizzato per il CICI Film Festival 2017, un festival estemporaneo per cortometraggi all’interno del quale dieci registi selezionati, vengono ospitati e dopo aver ricevuto un tema, sviluppano un progetto audiovisivo utilizzando location e gente del posto. Ignacio, dopo l’evento, ha deciso di rimanere in Sicilia e far diventare il corto che ha girato per il festival, un lungometraggio di 60 minuti. In questo suo progetto sta collaborando la stessa associazione CICI di Castellammare, composta anche da ragazzi “cresciuti” all’interno dall’Assessorato alla “Creatività” del Comune di Salemi e i quali lo stanno aiutando nella produzione dandogli vitto e alloggio (grazie alle attività ricettive della località marina) e istituendo anche un crow founding per sostenere le spese.
Regista, attori e staff, per girare alcune scene si sono spostati sul territorio di Salemi. Nei giorni scorsi alcune riprese, sono state realizzate in Contrada Pusillesi e in alcuni scorci del borgo, proseguiranno domenica prossima nelle piazze del Centro storico di Salemi. L’iniziativa è sostenuta anche da alcuni salemitani che hanno accompagnato i ragazzi in varie zone di Salemi e fornito i cavalli, e dall’associazione Xaipe che fornisce abiti, suppellettili e prenderà parte ad alcune scene.
Il lungometraggio verrà proiettato a primavera ma la trama del film è tutta da scoprire…Nino e Simone, i due protagonisti del film, hanno tanti desideri e un sogno decisamente particolare: essere protagonisti della scena di un film “in stile Hollywoodiano”.
Di seguito il link da cui poter vedere il cortometraggio presentato al CICI
 https://www.youtube.com/watch?v=ocn4P4tSrME

Commenta qui: