Cinque domande a…Francesco Saladino lo youtuber de “La Cucina dello Studente”

Per la nostra rubrica “Cinque domande a…”, intervistiamo Francesco Saladino, 23 anni, studente alla facoltà di Medicina. Di Partanna, Francesco coltiva tantissimi hobby : musica, pesca (di pesci e donne) e gastronomia. Per gioco, crea la rubrica “Cucina dello studente”, un tutorial (salvifico) rivolto agli studenti fuori sede, in cui spiega passo per passo le varie fasi di realizzazione di stuzzicanti piatti. Il suo inconfondibile accento siculo e la innata ironia fanno di Ciccio un interessante emergente youtuber. (Nella foto Ciccio con in braccio Mia)

Tra i suoi video, da buon siculo non poteva mancare quello sulle cassatelle

Di seguito l’intervista:

  1. I tuoi video sono sempre più seguiti, non solo dagli studenti universitari ma da persone che si lasciano trascinare dalla comicità che immetti negli sketch . La domanda che vogliamo sottoporti è: la tua passione per la cucina nasce nel periodo universitario o la coltivi fin da piccolo? La cucina è da sempre stata per me una fonte di felicità.Già da piccolo il cibo per me era qualcosa di magico, avevo circa 6 anni, ed ogni giorno tornando da scuola correvo a casa di nonna per vedere cosa aveva preparato: lasagna, polpette di carne, parmigiana, verdure in pastella, cotoletta e chi più ne ha più ne metta; Ricordo che riuscivo ad indovinare la pietanza decine di metri prima di arrivare davanti porta di casa sua. Quando preparava l’impasto dei biscotti o le tagliatelle io amavo guardare la sua maestria e quelle semplici pietanze preparate da lei con amore mi mandavano in estasi. Con tanta pazienza e voglia di imparare, il cibo e la cucina entrarono a far parte della mia quotidianità…cercavo di sorprendere tutti con i miei piatti (quelli che mi insegnava nonna), e, sin da bambino cucinavo per dare gioia agli altri come mia nonna faceva e fa tutt’ora con me…(non vi nego però che adesso lei stessa è una mia fan e va in estasi quando cucino io).
  2. Quando e con chi nasce l’idea di produrre dei video sull’arte culinaria universitaria? Qual è lo scopo dei tuoi video? L’idea di fare video nasce dall’essere schiffarratu (“non mettetela” chiosa il nostro intervistato ma noi ci assumiamo la responsabilità del farlo picchiare dai propri genitori). “La cucina dello studente” nasce circa 2 anni fa nel mio primo anno universitario, quando, il mio coinquilino Giovanni (nonché il cameraman del canale) notando il mio modo di fare in cucina, mi fece la proposta di aprire un canale su youtube. Inizialmente ero alquanto scettico, ma, considerando il fatto che uno studente fuori sede medio si ciba soltanto di scatolette di tonno, mi sono reso conto che dovevo intervenire e che, tramite quel canale avrei potuto cambiare in meglio la vita da fuorisede di questi poveri disgraziati (compreso il cameraman).Quindi, la cucina dello studente, tra la mancanza di casa e un esame andato male o perché no? Tra una scatoletta di tonno e una scatoletta di tonno, si prefissa, in maniera goliardica di presentare qualche piatto semplice da eseguire ma allo stesso tempo tanto appagante da farti scordare le brutte cose della vita da fuorisede.
  3. A chi chiedi consigli quando hai dubbi sulla preparazione di un piatto? Io provo amore per la cucina si sa! ho imparato tante ricette che esprimo a modo mio senza dubbi e senza esitazioni. Nonostante ciò, il mio tallone d’Achille sono i dolci, che amo mangiare ma di cui non padroneggio ne le dosi, ne la chimica necessari per l’esecuzione di questa arte; Ovviamente oltre alla mia amata nonna e a mia madre confronto le mie idee e i miei dubbi in merito tramite ricettari che riescono ad alimentare la mia curiosità in questo campo.
  4. Hai mai bruciato qualcosa? Fatto esplodere la cucina? L’unico “bruciato” in cucina sono io…non ho mai fatto grossi guai in cucina poiché mi dedico molto ad essa e sto attento a non sprecare il cibo, però vi assicuro che alla fine di ogni preparazione la cucina sembra un campo di battaglia e che l’unica esplosione è quella di gioia mia e degli amici che riescono a condividere il cibo con me!
  5. E quali sono le tue ambizioni? Darai continuità alla rubrica anche dopo la fine del tuo percorso universitario Io non ho ambizioni nel mondo culinario, lo faccio per pura passione, la passione della condivisione che si crea tra amici grazie al buon cibo…  “la cucina dello studente” è semplicemente una condivisione del mio tempo libero che riesce (almeno spero) a cambiare in meglio la pessima relazione tra fuorisede-cibo. La vita universitaria prende gran parte del mio tempo, infatti riesco a pubblicare di rado le mie ricette; non ho certezze sul canale, i video saranno disponibili a tutti ovviamente, anche quando il mio percorso sarà finito. L’unica continuità che posso assicurarvi sarà la mia fame e la mia voglia di cucinare.

Commenta qui: