PartannaLive.it


Nasce You Pol, l’app per denunciare atti di bullismo, cyberbullismo e spaccio di droga (VIDEO)

Nasce You Pol, l’app per denunciare atti di bullismo, cyberbullismo e spaccio di droga (VIDEO)
14 novembre
15:34 2017

Qualche giorno fa è stata presentata l’applicazione per smartphone You Pol dal Ministero dell’Interno allo scopo di fornire, in particolare ai ragazzi, uno strumento semplice e alla loro portata per segnalare episodi di bullismocyberbullismo o di spaccio di sostanze stupefacenti a cui assistono o di cui restano vittime.

Tale segnalazione può avvenire in modo anonimo oppure registrandosi all’apposito portale; tale segnalazione verrà identificata tramite la Geolocalizzazione ed inviata alla questura di riferimento sul territorio dove si è verificato l’episodio oggetto della segnalazione.

Il ministro Minniti in merito rilascia dicendo: “Denunciando questi atti di violenza, non stiamo rompendo nessun patto d’onore, ma stiamo facendo l’opposto: stiamo aiutando una persona in difficoltà che sta subendo violenza e che potrebbe rimanere segnata da questa esperienza e, dall’altro lato, stiamo anche aiutando chi la commette ad abbandonare questi atteggiamenti che a loro volta lo possono segnare e condizionare nella sua vita da adulto.”

L’app You Pol, creata dalla Polizia di Stato può essere scaricata gratuitamente dagli store online di riferimento ed è disponibile sia per iOS che per Android.

Al momento è in una prima fase sperimentale e funzionerà solamente nelle città di Milano, Roma e Catania. Progressivamente verrà estesa a tutti i capoluoghi di regione ed entro Agosto 2018 a tutte le province d’Italia.

Per scaricare l’applicazione


Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti qui sotto!

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE