PartannaLive.it


In arrivo la stangata dei conti correnti

In arrivo la stangata dei conti correnti
12 dicembre
08:47 2017

Allarme aumento costi conti correnti: da agosto è scattato l’aumento per diverse banche. Ma le lettere iniziano ad arrivare solo ora. Si tratta di una notizia che già si conosceva, che è stata battuta quest’estate, ma molti ormai pensavano di essere fuori pericolo, invece le lettere delle banche che avvisano i propri clienti degli aumenti in corso stanno arrivando ora a diversi utenti. Una situazione preoccupante che non lascia di certo indifferenti soprattutto in quelle località dove si fa fatica ad avercelo un conto corrente, come nel sud, Sicilia inclusa.

Tra pagamenti e obblighi

Ci sono buone notizie dal fronte economia, per quanto riguarda la Sicilia, sembra che la disoccupazione sia in calo, che l’industria cresca, insomma, sarebbe tutto molto bello se non fosse che sulle famiglie si sta abbattendo una nuova spesa: quella dei conti correnti. Le banche lo avevano annunciato durante la stagione estiva, ma di fatto alcune non avevano ancora informato della triste novella i propri clienti.

Si parla di aumenti dei costi di gestione anche importanti, per alcuni istituti bancari fino a 120 euro all’anno, circa 10 euro al mese. E così adesso molti correntisti si troveranno obbligatoriamente a pagare i costi di gestione senza avere poi troppe alternative.

L’imposizione del possesso di un conto per l’accredito dello stipendio è ormai una realtà concreta, infatti, chi non ha un conto corrente non può essere pagato né in contanti (per ovvie ragioni di lotta al lavoro sommerso conosciuto anche come “nero”) e nemmeno con un  assegno, come invece accadeva ancora fino a qualche tempo fa.

Il tutto nasce con le migliori intenzioni, quindi di tutelare proprio i lavoratori, ma questa tutela avrà un costo, per molti, abbastanza salato.

Conviene cambiare conto corrente?

Chiaramente se si possiede un conto corrente che negli anni ha aumentato le spese di mantenimento, valutando per bene ogni tipo di possibilità, la scelta di migrare verso un nuovo tipo di prodotto è necessaria. In molti casi, si opta per le nuove banche online che per avere una buona clientela devono necessariamente essere competitive sul mercato.

Una buona idea è quella di fare un confronto tra diversi istituti bancari e mettere a confronto i conti correnti zero spese più convenienti su portali tipo Migliorcontocorrente.org, in questo modo, in poco tempo, ci si può fare un’idea se cambiare banca convenga oppure no. Un’altra cosa della quale bisogna tenere conto è che si deve valutare anche la spesa delle operazioni. Prima di buttarsi su un nuovo conto si deve controllare quanto si spende per il prelievo dagli sportelli ATM e quante operazioni vi siano gratuite incluse nel costo zero.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE