PartannaLive.it


Trapani: al vaglio la proposta di un bus esclusivo per gente di colore

Trapani: al vaglio la proposta di un bus esclusivo per gente di colore
05 gennaio
10:15 2013

Non è proprio in linea con l’idea di aggregazione e convivenza razziale, ma la proposta è stata avanzata dal presidente della sesta commissione consiliare del Comune, il socialista Andrea Vassallo: istituire un bus per soli uomini di colore, creando una linea per il centro accoglienza. Motivo: alcune lamentele ricevute da più cittadini. Queste le parole del consigliere comunale, enunciate in una nota ufficiale: “la commissione problematiche territorio urbano, da me presieduta ha incontrato nei giorni scorsi il presidente dell’Atm, l’azienda per il trasporto pubblico locale. Nell’occasione, particolare risalto é stata data alla linea che svolge il servizio di trasporto per Salinagrande che, com’é noto, raccoglie il flusso degli immigrati che si reca verso il centro di accoglienza. A tal proposito sono state rappresentate le numerose lamentele degli abituali viaggiatori indigeni della tratta i quali riferiscono di comportamenti poco civili adottati dagli immigrati che spesso creano e alimentano all’interno del bus un clima di tensione tale da lasciar presagire, prima o poi, il verificarsi di episodi spiacevoli. Quindi opportuno sarebbe, a parere della Commissione, valutare l’ipotesi di istituire un servizio di trasporto esclusivamente dedicato a essi, da sottoporre a controllo da parte della polizia, al fine di scongiurare i pericoli di ordine pubblico che potrebbero malauguratamente ingenerarsi”. Iniziativa dunque dovuta al fine di tutelare la popolazione locale, che lamenta atti poco civili da parte degli immigrati. Si aprono in proposito i dibattiti sociali: semplice tutela “cittadina” o atto di discriminazione razziale?

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE