PartannaLive.it


Il Gibellina Calcio resta a galla: 1-1 col Gervasi Guarrato

Il Gibellina Calcio resta a galla: 1-1 col Gervasi Guarrato
17 aprile
16:31 2013

Gibellina_Calcio_Guarrato1I ragazzi di mister Costa non vanno oltre l’1 -1, sotto un sole cocente in casa del temibile Gervasi Guarrato, quarto in classifica.

Visto l’evolversi della sfida è un pari che va stretto ai padroni di casa, ma i giallo-verdi hanno un grande carattere e lo dimostrano ogni domenica. Il Gibellina si presenta ad una delle sfide più importante del suo campionato con il consueto modulo 4-3-1-2 e con gli ormai rodati undici: Mirlocca in porta, in difesa da destra a sinistra ci sono Claudio “roccia” Lanfranca, Daidone, Ciccio D’Aloisio e Armando Montalto, il centrocampo a tre è composto da Blunda regista, Vito Sala a sinistra e Spina a destra, Costa dietro le due punte Lorenzo D’Aloisio e Vale Simone, coppia da più di 40 gol in campionato.
Il Guarrato, invece, controbatte con “esperienza”: Lucido in porta, in difesa ci sono Bucoris, Margagliotti, Lo Grigio e Pinio, a centrocampo Gervasi, Catalano, Lipari e Tagliavia, davanti Morello e Daidone.

Gibellina_Calcio_Guarrato2Sprint iniziale dei giallo-verdi. Al 4’ minuto Lorenzo D’Aloisio sfreccia via sulla fascia sinistra, salta un uomo, si presenta in area e tenta un pallonetto che l’estremo difensore trapanese intercetta e mette in angolo. Al 7′ minuto Spina colpisce di contro balzo un pallone vagante al limite dell’area, il solito Lucido, con la punta delle dita evita che la palla entri. Al 15’ ancora Gibellina: Costa riceve palla, si gira e fa partire un collo interno destro diretto all’incrocio dei pali ma, ancora una volta, Lucido con una gran parata tiene il risultato fisso sullo 0-0.
La partita ha un nuovo sussulto al 20’ minuto: paura sia in campo che sugli spalti quando Armando Montalto, sanguinante in volto, chiede l’aiuto della panchina. Se la cava con tre punti sotto l’arcata ciliare a causa di una gomitata involontaria di un avversario e, per questo motivo, costretto ad uscire. Al suo posto entra Bonasoro. Da questo momento in poi il Guarrato prende in mano la gara e ci prova prima con Moriello, poi con Daidone, anche se con scarsi risultati, senza impensierire più di tanto Mirlocca. I padroni di casa giocano meglio e, soprattutto nella zona mediana del campo, dominano in lungo e in largo. Blunda è volenteroso,ma la sola volontà non basta: commette falli su falli e rimedia anche un cartellino giallo. Il primo tempo si chiude a reti inviolate.

La ripresa è un calvario per entrambe le squadre. Il sole è forte, la paura di perdere è tanta, e nei minuti iniziali le squadre evitano di farsi male. Ma a stare meglio in campo sono i padroni di casa guidati da Lipari, uomo in grado di spaccare in due il fragile centrocampo gibellinese e servire con facilità le due punte. Prima Ciccio D’Aloisio e poi Nicola Daidone compiono due grandi interventi difensivi entrambi sul possente attaccante trapanese Tagliavia.
Girandola di cambi: nelle file del Gibellina entrano prima Pecorella al posto di Spina (buona prova la sua a supporto del duo d’attacco) e poi Messina per Sala (un po’ affaticato, ma sempre in grado di recuperare in fase difensiva).
Gibellina_Calcio_Guarrato3La partita si “ surriscalda” improvvisamente. Tutto succede in 5 minuti. Il solito Lipari sfonda sulla fascia destra, mette al centro e trova puntuale il tap-in di Daidone sotto l’incrocio dei pali. Mirlocca è battuto: è 1 a 0 per il Guarrato.
Il match entra nel vivo. Il Gibellina non può permettersi di lasciare 3 punti per strada e decide di uscire fuori il carattere degno di una squadra di alta classifica. Ancora D’Aloisio, al 75’, riesce a vincere un contrasto sulla trequarti avversaria, entra in aria, punta Pinto e, con grande furbizia, lo spinge, gli ruba il pallone e mette dentro. Il fallo è evidente ma il sole confonde le idee all’arbitro che convalida il gol. Siamo sull’1-1.
L’intensa gara regala l’ultima emozione al 93’: sul calcio d’angolo per il Guarrato, Catalano mette una palla tesa al centro, Morello salta più in alto di tutti e colpisce di testa: ma Daidone, centrale difensivo del Gibellina, salva proprio sulla linea colpendo il pallone di testa.

I giallo-verdi rischiano nel finale, ma evitano la debacle portando a casa un punto d’oro. Il Gibellina ha sofferto troppo a centrocampo, manifestando numerose pecche, già emerse nelle ultime recenti partite.
Il Guarrato è sembrato tonico e in grande forma, superiore anche dal punto di vista della corsa.

Adesso la capolista Ligny dista 5 punti (con una partita in più giocata) ma il Gibellina, ancora imbattuto in campionato, anche questa domenica ha dimostrato grande carattere riuscendo ad acciuffare un pareggio quasi insperato.

Francesco Zummo

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE