PartannaLive.it


Randagismo: il prefetto di Trapani Falco ha incontrato i sindaci della provincia, l’ASP ed Enrico Rizzi

Randagismo: il prefetto di Trapani Falco ha incontrato i sindaci della provincia, l’ASP ed Enrico Rizzi
02 novembre
19:56 2014

Si è svolto l’incontro tra il Prefetto di Trapani Leopoldo Falco (nella foto a destra), l’ASP di Trapani ed i sindaci della provincia (assente il comune di Erice!!!) per discutere dell’emergenza randagismo.

Il Prefetto di Trapani, infatti, dopo aver incontrato nelle scorse settimane il Segretario Nazionale del Partito Animalista Europeo, Enrico Rizzi (nella foto a sinistra), che ha evidenziato gravi irregolarità, ha subito convocato i sindaci per affrontare la drammatica situazione che purtroppo investe la nostra provincia.

Il Rappresentante del Governo, dopo aver ascoltato i sindaci, ha comunicato che a breve notificherà ad ognuno dei parametri da rispettare ed eseguire nel proprio comune.

Su richiesta dello stesso Prefetto, è intervenuto anche Enrico Rizzi, che ha invitato tutti i sindaci a sollecitare i propri vigili urbani, affinché vengano effettuati più controlli possibili sulla microchippatura dei cani padronali. “Il randagismo si combatte evitando gli abbandoni. Ogni singola persona in strada a passeggio con il proprio cane va identificata e sanzionata qualora l’animale risulti sprovvisto di microchipha tuonato in aula Enrico Rizzi. Il Segretario del PAE ha anche chiesto di attuare quanto prima delle azioni per incentivare le adozioni degli animali ospiti nei canili/rifugi e di attivare delle convenzioni con ambulatori privati in caso di animali incidentati, feriti o che necessitano di cure immediate.

Le proposte di Rizzi sono state ampiamente condivise dal Prefetto Leopoldo Falco che ha invitato i sindaci ad adempiere.

Nei prossimi mesi, sono previsti comunque altri incontri.

Enrico Rizzi

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE