PartannaLive.it


Vendemmia 2014: Terre di Bruca prevede vini di ottima qualità

Vendemmia 2014: Terre di Bruca prevede vini di ottima qualità
18 novembre
18:15 2014

Cala la produzione di uva ma aumenta la qualità dei vini: questa la sintesi della vendemmia in Sicilia terminata ormai da qualche settimana.

I vigneti Terre di Bruca rispecchiano l’andamento generale e, nelle previsioni, daranno alla luce vini di straordinaria qualità. Anche per quest’anno, gli obiettivi dell’azienda siciliana restano gli stessi del 2009, data di fondazione dell’azienda vitivinicola: creare una produzione in grado di esprimere attraverso i vini la vera atmosfera del territorio e degli splendidi vigneti, situati nella cornice archeologica dell’area di Segesta.

Così Michele Barbera, amministratore di Terre di Bruca: “Oggi stiamo attenzionando le maturazioni dei nostri vini che hanno voglia, con nostra grande emozione, di entusiasmare. I bianchi si presentano freschi e floreali con una struttura importante anche se di semplice beva. Grandi i rossi, ancora più carichi ed armoniosi del nostro solito”.

I vini Terre di Bruca sono innovativi nella loro semplicità, diversi nella loro freschezza, originali per armonia e intensi nella loro aromaticità. L’azienda dedica la maggior parte delle risorse ai vigneti e a una buona conduzione degli stessi, affinché, annata dopo annata, nella loro naturale diversità, possano comunicare al meglio, nelle uve prima e nei vini poi, il loro potenziale.

In generale, il bilancio del Consorzio Doc Sicilia conferma un calo del 20-25% per la raccolta delle uve bianche e del 30% per quelle rosse. Antonio Rallo, presidente del Consorzio, ha commentato: “Una buona vendemmia anche se meno produttiva. Chi ha ben gestito il vigneto ha portato in cantina uve sane e mature con concentrazioni zuccherine non particolarmente elevate, specialmente per le varietà autoctone”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE