PartannaLive.it


Granata (Green Italia): “Cemento,illegalità e petrolio: è questa la Sinistra di Governo?”

Granata (Green Italia): “Cemento,illegalità  e petrolio: è questa la Sinistra di Governo?”
13 marzo
12:38 2015

Gli attacchi al paesaggio e al tessuto urbano dei centri storici portato avanti dalla sinistra di Governo dalla Sicilia alla Toscana, le parole gravi e arroganti del candidato Pd alla Presidenza della Regione Campania su legalità e ambiente, il via libera alle trivelle e a nuove colate di cemento contenute nello Sblocca Italia, l’assenza di qualsiasi progetto di rigenerazione e bonifiche per le grandi aree industriali italiane, la rivoluzione farlocca di Crocetta in Sicilia e la sua sudditanza verso i poteri forti suscitano particolare indignazione e rabbia in chi, come me, andò oltre la sua appartenenza culturale e politica per difendere valori non negoziabili. Per questo Green Italia deve costruire un progetto e alleanze con chi si oppone a questo disegno di assalto ai “beni comuni” e farlo oltre le tradizionali categorie politiche, puntando alla condivisione di valori e alla qualità degli uomini, dalla Sicilia alla Toscana”.

Lo dichiara il coordinatore nazionale di Green Italia Fabio Granata.

Oggi più che mai continua Granata – la divisione non è tra destra e sinistra ma tra chi crede che tutto “abbia un prezzo” e chi invece si vuole ostinare a considerare non negoziabili alcuni valori. Paesaggio, legalità, ambiente saranno alla base del nostro impegno nei prossimi mesi: oltre questa sinistra già troppo simile, se non uguale, alla destra affaristica e illegalitaria dalla quale tanti uomini e donne come me si sono definitivamente allontanati senza rinnegare la propria cultura politica ma per rigenerarla in contesti nuovi e lungimiranti”.

Oltre la destra e la sinistra, per l’Italiaconclude Granata.

Testo integrale

Green Italia

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE