PartannaLive.it


Sicilia: interrogazione parlamentare in Senato dei 5Stelle su gestione A29 dir Alcamo/Trapani

Sicilia: interrogazione parlamentare in Senato dei 5Stelle su gestione A29 dir Alcamo/Trapani
27 aprile
15:04 2015

Pubblichiamo di seguito un’interrogazione parlamentare in Senato dei 5Stelle sulla gestione dell’autostrada A29 direzione Alcamo/Trapani:

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti – Premesso che:

l’ANAS gestisce il tronco autostradale A29 che collega Palermo con Mazara del Vallo (Trapani) e, attraverso una diramazione lunga 37 chilometri circa, con Trapani e Marsala;

la Direzione regionale per la Sicilia dell’ANAS, con ordinanza n. 162/2015 del 15 aprile 2015, protocollo CPA 0023018-P, ha ordinato la revoca dell’ordinanza n. 4 del 14 ottobre 2010 e l’istituzione dei limiti di velocità e divieti di sorpasso in alcuni tratti delle carreggiate dell’autostrada A29 diramazione “Alcamo-Trapani”, da 100 a 40 chilometri orari;

considerato che:

con l’ordinanza n. 162/2015 sono istituiti nuovi limiti di velocità in relazione alla conformazione del tracciato stradale e al fatto che il tratto compreso tra il chilometro 0+000 e il chilometro 36+900 è interessato da intensi flussi veicolari, con un’elevata presenza di mezzi pesanti;

Dal sito dell’Anas alla data del 22 aprile 2015, si apprende che sul tratto stradale l’unico intervento segnalato è quello relativo ai lavori di adeguamento delle strutture e degli impianti tecnologici, ai sensi del decreto legislativo n. 264 del 2006 in materia di sicurezza per gallerie della rete stradale transeuropea, della galleria Segesta sita lungo la A29 diramazione “Alcamo-Trapani” al chilometro 7+040, per un importo totale di 17.238.690,05 euro, affidato al Consorzio cooperative costruzioni, CCC società cooperativa;

da segnalazioni pervenute agli interroganti, molti tratti autostradali indicati nell’ordinanza non presentano le condizioni indicate dall’ANAS, cioè intensi flussi veicolari e la concomitante elevata presenza di mezzi pesanti, che possano giustificare l’abbassamento dei limiti di velocità precedentemente fissati;

molti automobilisti hanno lamentato una carenza di informazione legata alla riduzione dei limiti di velocità imposti, che ha determinato l’infrazione dei limiti, con la conseguenza per gli automobilisti di vedersi elevare salatissime multe ed in alcuni casi addirittura il ritiro della patente qualora vengano superati i 120 chilometri orari;

Considerato che:

in Sicilia, molte strade ricadenti sotto la gestione dell’ANAS necessitano di manutenzione e innovazione infrastrutturale, stanti le non perfette condizioni delle sedi stradali in cui sono presenti numerosi fossi e avvallamenti tali da rendere la circolazione estremamente pericolosa;

l’ANAS non attua le dovute manutenzioni ed i risultati sono evidenti;

a parere degli interroganti tale riduzione del limite di velocità rappresenterebbe un espediente per porre rimedio alla mancata manutenzione dell’arteria stradale;

i cittadini hanno diritto di percorrere strade sicure e non possono vedersi imporre, a causa delle mancate manutenzioni da parte dell’ente proprietario, ridicoli limiti di velocità, riservati in autostrada ai soli tratti particolarmente pericolosi,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza dei fatti esposti e se ne condivida l’assoluta rilevanza e gravità;

Quali siano i riferimenti normativi e/o dati statistici dell’ANAS che autorizzano ad abbassare i limiti di velocità sulle autostrade italiane, in considerazione degli intensi flussi veicolari e dell’elevata presenza di mezzi pesanti;

se non intenda intervenire per quanto di competenza sui vertici dell’ANAS al fine di sollecitare l’immediato rifacimento del manto stradale nella A29 diramazione “Alcamo-Trapani”, e di quanto sia necessario per ristabilire le condizioni di sicurezza della strada, e affinché vengano ripristinati i limiti di velocità sanciti dall’art. 142 del decreto legislativo n. 285 del 1992 e successive modificazioni;

se sia in possesso dei dati statistici del traffico autostradale nel periodo 2010-2015 dei mezzi pesanti nel tratto Alcamo e tra Trapani-Birgi;

quale sia l’attuale quadro delle opere di manutenzione previsto nella rete stradale ANAS in Sicilia;

quali siano le modalità e i tempi con cui l’ANAS comunica agli utenti delle autostrade i cambiamenti dei limiti di velocità.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE