PartannaLive.it


AIAS di Castelvetrano, XI Giornata dell’Aquilone: fatti e premi

AIAS di Castelvetrano, XI Giornata dell’Aquilone: fatti e premi
25 maggio
21:15 2015

La Campagna di sensibilizzazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali, promossa dalla Sezione AIAS di Castelvetrano, in collaborazione con la Banca Don Rizzo di Alcamo, ha inteso dare continuità all’azione avviata già nel 2005 con la 1^ Giornata dell’Aquilone, al fine di rimuovere i tantissimi ostacoli che condizionano la libertà e l’uguaglianza dei cittadini disabili.

“Batti 5 …amico” è stato l’invito lanciato nell’anno scolastico 2014/15 a tutti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado del Distretto di Castelvetrano con una Campagna di promozione della cultura della disabilità ed unConcorso a premi sulla stessa tematica..

All’invito hanno risposto ben 29 classi (15 classi scuole primarie, 11 classi scuole superiori di 1° grado e 3 classi scuole superiori di 2° grado), circa 500 giovanissimi che, in forme diverse, hanno sviluppato un percorso finalizzato a “creare una comunità inclusiva”.

Per ciascuno dei 3 ordini d scuole è stato individuato un concetto dominante:

  • “normalità e diversità” per la Scuola Primaria
  • “accessibilità”“Il mio Comune per tutti” per la Scuola Superiore di 1° grado
  • “contatto” e “impegno civile” per la Scuola Superiore di 2° grado

Aquilone 21.5.2015 029La fase finale del percorso educativo ha vissuto il suo mwomento culminante giovedì, 21 maggio,   in occasione della XI GIORNATA DELL’AQUILONE, quamdo i tantissimi studenti, grazie all’accogliente disponibilità del Dott. Giovanni Leto Barone, Dirigente del Parco Archeologico di Selinunte, si sono incontrati negli storici spazi per richiamare, una volta ancora, l’attenzione sulle tante forme di prigionia subite quotidianamente da una persona disabile.

In tale suggestivo contesto sono state premiate le 9 classi vincitrici del Concorso, così come giudicate dallì’appostia Commissione costituita da:

  • La Rocca Nicola – Delegato dalla Banca Don Rizzo Credito Cooperativo Sicilia Occidentale – Alcamo
  • Tilotta Anna – Delegata dall’USP dell’Ambito territoriale di Trapani
  • Inzirillo Filippo – Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Castelvetrano
  • Emanuela Scudellari – Delegata dalla Consulta Provinciale degli Studenti di Trapani
  • 3 esperti in discipline diverse: Liotta Vincenzo (didattica), Firreri Fausto (sport), Titone Gaspare (architettura),

I premi (1°  Premio   €  400; 2°  Premio   €  250; 3°  Premio   €  150), vincolati ad essere impiegati in attivitò culturali riguardanti la disabilità, sono stati direttamente consegnati dal Dott. Carmelo Guido, Direttore Generale delal Banca Don Rizzo C. C. Sicilia Occidentale di Alcamo, alle classi vincitrici:

Scuola PRIMARIA:

1° Premio  –   Marsala  –  D.D.  6° Circolo  “G. Sirtori”   –  Classe 4° B  plesso  “Sirtori”

2° Premio   – Santa Ninfa  –  Ist.  Comprensivo  “L. Capuana”  –  Classe 5°     plesso Salaparuta

3° Premio   – Castelvetrano   –  Ist.  Comprensivo  “Radice –   Pappalardo”  –  Classi 4° A e     4° B   plesso  “Verga”

Scuola SUPERIORE DI 1°  GRADO

1° Premio – Santa Ninfa  –  Ist.  Comprensivo  “L. Capuana”  –  Classi  3°A , 3°B e 3°C

2° Premio  – Castelvetrano   –  Ist.  Comprensivo  “Capuana – Pardo”  –  Classe  1°C   plesso  “Pardo”

3° Premio – Partanna  –  Ist.  Comprensivo  “Capuana”  –  Classe  2° A

Scuola SUPERIORE DI 2°  GRADO

1° Premio – Partanna  –  Ist. Tecnico Commerciale  –  Classe  3° A

2° Premio  – Castelvetrano  –  L. Scienze Umane  “G. Gentile”  –  Classe  3° A

3° Premio  – Castelvetrano  –  L. Scienze Umane  “G. Gentile”  –  Classe  4° B

Il Laboratorio “Io sono diverso …… Ma diverso da chi !?” ha fortemente coinvolto i tanti giovani presenti che, dopo aver ascoltato direttamente dal protagonista, Totò Allegro, la testimonianza di un difficile percorso di vita verso l’autonomia piena, nonostante la grave paraplegia acquisita a 18 anni in seguito ad un incidente stradale, condotti da Giacomo Bonagiuso hanno mentalmente materializzato l’esclamazione “miscchinu (poverino)!!”” ed energicamente l’hanno stritolata sotto i piedi al grido: “NO mischinu, SI Batti 5 ..amico”

Quindi non pietà passiva ma vicinanza attiva.

Momento conclusivo della giornata è stato il lancio degli aquiloni e di tanti palloncini colorati liberi di librars in volo oltre i pregiudizi ed ogni limitatezza culturale.

Il Presidente      

Dott. Angela Puleo

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE