PartannaLive.it


Un convegno sulla Denominazione Comunale per il Cùscusu trapanese

Un convegno sulla Denominazione Comunale per il Cùscusu trapanese
23 maggio
14:05 2015

Ha già preso il via l’iter per il riconoscimento di una De.Co. per il Cùscusu trapanese, se ne parlerà al convegno in programma il prossimo martedì 26 maggio alle 17,30 nella sala androne di Palazzo Cavarretta a Trapani.

Avvio del progetto una DE. CO. per il Cùscusu trapanese. Difendere la Biodiversità, i grani antichi siciliani” è il titolo dell’incontro a cui prenderanno parte l’assessore al turismo del comune di Trapani Caterina Bulgarella, il presidente consorzio O.P della pesca Natale Amoroso, il responsabile AIAB (Associazione italiana per l’agricoltura biologica) Filippo Salerno, la chef-albergatrice Marilù Terrasi, i mugnai Filippo Drago e Valerio Campo e Peppe Buffa (Chaine des Routisseurs Baillage di Trapani).

Il convegno inaugurerà la seconda edizione della manifestazione enogastronomica “Cùscusu” che si svolge a Trapani dal 26 al 31 maggio. Degustazioni, laboratori, wine tasting, escursioni per immergersi nell’atmosfera dell’autentica tradizione culinaria trapanese e delle bellezze che il territorio offre. Il Cùscusu è l’essenza della cultura trapanese, racchiude l’idea di convivialità, tradizione familiare, storia e valorizzazione delle specialità locali. D’antica appartenenza all’identità territoriale trapanese, il nome “Cùscusu” rivendica la propria differenza e custodisce una traccia delle proprie origini.

Nel weekend (29, 30 e 31 maggio) si terrà un evento pubblico all’interno della Casina delle Palme, splendida location dal cuore liberty, a due passi dal porto, nel centro storico di Trapani.

Per consultare il programma completo ed effettuare le prenotazioni online è possibile visitare il sito www.cuscusu.it.

Testo integrale

Associazione Trapani Welcome

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE