PartannaLive.it


Si conclude la Mostra “Minima Sacra”: un successo con più di 3000 visitatori

Si conclude la Mostra “Minima Sacra”: un successo con più di 3000 visitatori
02 giugno
12:06 2015

Giunge a conclusione la mostra “Minima Sacra. Arte e devozione nella Diocesi di Mazara del Vallo”, inaugurata al Museo Diocesano il 15 dicembre scorso e prorogata poi fino al 30 maggio per il grande riscontro di pubblico.

Più di 3000 visitatori, nei mesi scorsi, hanno avuto modo di godere delle straordinarie opere d’arte sacra esposte al Museo, tra cui anche due preziosi capolavori provenienti da Marsala, una selezione dalle rare e pregiate suppellettili liturgiche dal patrimonio del Museo ed una serie di espressive collezioni di manufatti devozionali, anche da prestiti di collezioni private.

La manifestazione ha avuto i suoi punti di forza non solo nella Mostra, ma anche negli Itinerari alla scoperta del territorio, che hanno condotto tante persone nelle nostre città lungo i percorsi delle Sacre Edicole e della spiritualità del quotidiano dichiara la Prof. Francesca Paola Massara, Direttore del Museo Diocesano di Mazara del Vallo -. Proprio queste giornate “sul campo” sono state graditissime e molto seguite, tanto da far pensare ad altri progetti che continuino a coinvolgere in futuro cittadini e istituzioni in modi diversi, che esaltino il valore della riappropriazione della città sentita non solo come agglomerato di case e strade, ma anche come storia di ciascuno e luogo del sacro. In questa maniera anche i percorsi più silenziosi e inanimati ritornano a parlare all’uomo del nostro tempo, che ha tanto bisogno di riscoprire l’ “anima” della città, dove ritrovare anche se stesso”.                                             

Il Direttore del Museo Diocesano di Mazara del Vallo

Prof. Francesca Paola Massara

minima sacra

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE