PartannaLive.it


Santa Ninfa: approvato progetto per la bonifica dell’amianto

Santa Ninfa: approvato progetto per la bonifica dell’amianto
05 marzo
10:16 2016

Un progetto di quasi due milioni di euro per la bonifica dell’amianto presente nell’area dell’ex baraccopoli di Rampinzeri. E’ stato approvato dalla Giunta comunale (nella foto i componenti) guidata dal sindaco Giuseppe Lombardino. In questo modo di concretizza un importante intervento di bonifica ambientale del territorio con la contestuale messa in sicurezza della zona nella quale, dopo il terremoto del gennaio 1968, fu realizzata la baraccopoli che ospitava i senzatetto di Gibellina. Per la costruzione degli alloggi provvisori (le baracche) furono utilizzate lastre di onduline in eternit. Il progetto, per un importo di 1.979.366 euro, è stato redatto da Giuseppe Caraccia, geometra dell’Ufficio tecnico comunale. Il piano sarà ora trasmesso al Dipartimento regionale della Protezione civile per ottenere il relativo finanziamento. Si tratta di somme rese disponibili dal Fondo Sviluppo e coesione 2007/2013, all’interno di uno specifico Accordo di programma per gli interventi di bonifica ambientale per lo smaltimento dell’amianto presente nelle lastre di eternit e nei frammenti di cemento-amianto diffusi sull’intera area e derivanti dalle dismissioni delle baraccopoli costruite nei comuni della Valle del Belice.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE