PartannaLive.it


Castelvetrano: Carabinieri arrestano giovane per resistenza a p.u. dopo essere stato riconosciuto dalla vittima quale autore del furto del suo tablet

Castelvetrano: Carabinieri arrestano giovane per resistenza a p.u. dopo essere stato riconosciuto dalla vittima quale autore del furto del suo tablet
16 luglio
14:53 2016

Nell’ottica dell’attività di contrasto posta in essere da parte della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano con il sopraggiungere della stagione estiva, con conseguente intensificazione di servizi di pattuglia e di controllo, nella serata del decorso Martedì sera (12 c.m.) una giovane denunciava alla Stazione Carabinieri di Castelvetrano di essere stata poco prima derubata del suo tablet mentre si trovava all’interno di un negozio per articoli di “feste” intenta a chiacchierare con la proprietaria sua amica. Il furto sarebbe avvenuto, approfittando di un attimo di disattenzione della vittima e del titolare, mentre il tablet era poggiato sul bancone.

Ricevuta la descrizione del possibile autore da parte della vittima, veniva prontamente inviato in zona un equipaggio del Radiomobile, al fine di rintracciare lo stesso.

Alessio Noto

Alessio Noto

Dopo poche decine di minuti, infatti, veniva individuato un giovane che coincideva con la descrizione fornita dalla vittima. I militari, dopo un tentativo di fuga, bloccavano il giovane che veniva identificato in NOTO Alessio, appena 18enne, già conosciuto dai militari operanti, poiché gravato da alcuni precedenti di polizia.

Lo stesso, condotto in caserma, non senza alcuna difficoltà, atteso la resistenza e i ripetuti spintoni dello stesso che cagionavano lesioni ai militari operanti, veniva sottoposto a perquisizione personale e, sebbene non trovato in possesso della refurtiva, portava seco un coltello a serramanico di genere vietato, nonché la somma di circa 500 euro debitamente occultata all’interno dei suoi slip di cui non sapeva fornire una precisa origine, riferendo solamente di essere il frutto di lavori saltuari.

Il Noto veniva altresì riconosciuto dalla vittima nel giovane che poco prima le aveva sottratto l’anzidetto tablet all’interno dell’esercizio commerciale in questione.

Alla luce di quanto sopra, pertanto, il Noto, su disposizione del P.M. competente della Procura di Marsala, veniva dichiarato in stato di arresto per furto aggravato, per resistenza a P.U., nonché porto di oggetti atti ad offendere e veniva tradotto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida.

Nella mattinata del 14 luglio successivo, per il Noto veniva convalidato l’arresto dal G.I.P. di Marsala, il quale disponeva la liberazione senza fissazione di ulteriori obblighi, in attesa del processo penale.

Le operazioni, che sono state dirette dal Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile, Luogotenente Fabio Proietti sono inquadrate nell’insieme di misure poste in essere dalla Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, in ossequio alle disposizioni del Comando Provinciale Carabinieri di Trapani per assicurare un’estate serena a tutta la popolazione belicina.

Testo integrale

Comando Provinciale Carabinieri Trapani

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE