PartannaLive.it


L’insalata per l’estate? Agricoltore inventa i pomodori con marijuana. Arrestato dai carabinieri

L’insalata per l’estate? Agricoltore inventa i pomodori con marijuana. Arrestato dai carabinieri
12 luglio
17:41 2017

CASTELVETRANO. Che in estate bisogna mangiare molta frutta e verdura è risaputo. Tra carta stampata e telegiornali, la dieta da seguire in queste calde giornate estive è nota praticamente a tutti, bambini inclusi, e  – come dicono gli specialisti – e per stare bene è importante idratarsi. La solita solfa, scrollano le spalle i più cinici, su uno stile di alimentazione che di certo non gratifica i palati più “raffinati” o “esigenti”, i quali vorrebbero degustare piatti più sfiziosi, senza appesantire lo stomaco. Il siciliano, ingegnoso e da sempre “interprete” della buona cucina, non si lascia sfuggire occasione per creare delle innovative portate che possano conciliare il benessere con il piacere. È il caso di un castelvetranese, un agricoltore cinquantenne, che in questa estate 2017 ha creato un nuovo e stuzzicante piatto: la “green summer salad” (insalata verde estiva). Un pietanza rivolta soprattutto ai più giovani da sempre restii nell’assumere vegetali e frutta. La “green summer salad” si compone di due elementi principali: pomodorini freschi e foglie di marijuana; queste ultime vanno a sostituire le ormai obsolete erbe della nonna, ovvero l’origano e il basilico. Un binomio perfetto che mette insieme un rinfrescante e salutare ortaggio aromatizzato con una rilassante erba aromatica, il tutto ovviamente condito con abbondante olio di nocellara e il sale marino delle saline sicule. Una creazione «made in Sicily», propria della agricoltura biologica a chilometro zero, che rischia di spopolare, se non fosse per un particolare tutt’altro che insignificante: in Italia, la marijuana è vietata.

E così, nei pressi di via Campobello, mentre l’agricoltore si accingeva, con amorevole cura, a coltivare le sue due piantine di cannabis sativa, i carabinieri “attratti dal forte odore di marijuana”, lo hanno bloccato e tratto in arresto, ponendo fine alla sua “attività”. All’interno dell’abitazione del coltivatore diretto, i militari hanno rinvenuto “una modica dose di hashish”, probabilmente utilizzata a scaglie per aromatizzare la pietanza al pari del tartufo comunemente usato nelle insalate fredde.

D’altronde, come si usa dire e come i latini già sapevano: sui gusti non bisogna disputare…

L’operazione in tema – come recita il comunicato dei Carabinieri – si inquadra nell’ambito dei controlli finalizzati a scoraggiare i giovanissimi e non al consumo di droga, fenomeno, questo, che appare sempre più dilagante e preoccupante, in particolar modo per quel che attiene il settore degli stupefacenti leggeri, che negli ultimi anni appare avere avuto addirittura un maggiore incremento“.

 Agostina Marchese

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE