PartannaLive.it


Gabriele e la patologia non riconosciuta dall’Inps. Da Castelvetrano il suo appello

Gabriele e la patologia non riconosciuta dall’Inps. Da Castelvetrano il suo appello
01 febbraio
09:25 2018

Gabriele Albano è un giovane di appena 30 anni che lotta contro una malattia generativa terribile e proprio in questi giorni ha lanciato una petizione online per chiedere alle istituzioni che la patologia venga riconosciuta dall’INPS come invalidante.

Il suo appello parte da Castelvetrano, anzi più precisamente da Marinella di Selinuntedove il giovane vive con la compagna e la figlia di un anno. Originario di Palermo, si è trasferito nella nostra città dopo aver incontrato una giovane castelvetranese che oltre all’amore gli ha donato una speranza. Dopo aver scoperto la malattia, infatti, Gabriele ha passato un periodo terribile che è riuscito a superare solo grazie alla madre di sua figlia.

 

Sono affetto dalla Sindrome di Scheuermann – ci racconta Gabriele – una malattia degenerativa che porta al riassorbimento delle cartilagini. Già si sono riassorbite nella schiena e nelle ginocchia.

Mi comporta dolori continui tutto il giorno tutti i giorni e spesso il blocco totale della schiena. Tutte le terapie in commercio in italia non mi fanno nulla ma lo stesso prendo farmaci oppioidi che oltre a qualche beneficio mi porta effetti collaterali terribili.

La malattia ha cominciato a diventare invalidante da circa 7 anni. Gabriele non riesce a lavorare e per via dei dolori, spesso non riesce nemmeno a coccolare la figlia.

Su change.org ha già raccolto oltre 1500 firme. Chiede solamente che gli vengano riconosciuti i suoi diritti. Per chi volesse sostenere la sua campagna, ecco il link per firmare la petizione…

FIRMA LA PETIZIONE

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE