PartannaLive.it


Comune di Salemi, conferito l’encomio solenne ai Vigili del fuoco (foto e video)

Comune di Salemi, conferito l’encomio solenne ai Vigili del fuoco (foto e video)
22 Maggio
19:09 2018

SALEMI. Un encomio solenne ad un Vigile del Fuoco volontario, al distaccamento di appartenenza e al Comando provinciale. Salvatore Saladino, 60 anni compiuti da poco, ha ricevuto da parte del Comune di Salemi un encomio per avere salvato tre bambini intrappolati dentro casa a causa di un incendio. L’episodio risale alla sera del 28 giugno dello scorso anno quando Saladino che era fuori servizio, venne informato dal collega caposquadra di Alcamo Gaspare Labida dell’incendio in via Garibaldi. Molte squadre quella sera, tra cui anche quella di Salemi, stavano operando sul Monte Erice che stava bruciando tra le fiamme. In attesa dei soccorsi, Saladino, accortosi di quanto stava accadendo, e grazie alla collaborazione di 4 giovani salemitani Ezio Angelo, Danilo Magro, Massimo Minore e Salvatore Caradonna salvò prima due bambini e grazie all’intervento dei vigili del fuoco di Castelvetrano una bambina e una anziana.

“Poche volte – come spiega il presidente del Consiglio Lorenzo Cascio -, il Comune di Salemi ha conferito degli importanti riconoscimenti. Durante la sindacatura di Venuti un encomio è andato all’associazione di Protezione civile “Goe” per il servizio svolto durante una copiosa nevicata e ai carabinieri della stazione locale i quali sventarono una rapina in banca. Oggi, 18 maggio 2018, questo prestigioso riconoscimento va sia ai volontari che giornalmente svolgono con abnegazione il proprio lavoro e che fanno parte di un distaccamento che si è riusciti ad aprire dopo anni con non poche difficoltà, sia al volontario Salvatore Saladino e ai 4 quattro ragazzi che lo aiutarono in questa impresa eroica”.

Presenti alla cerimonia, oltre al sindaco Domenico Venuti, la Giunta e i consiglieri comunali, il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Giuseppe Merendino, il funzionario Bruno Genco, il caporeparto di Trapani Vincenzo Saullo, il vicecomandante Calogero Angelo, il Capo distaccamento di Salemi Pasquale Presti con i colleghi della sede locale e le forze dell’ordine quali la polizia municipale e i carabinieri. Tra gli esponenti politici il senatore 5 stelle Vincenzo Maurizio Santangelo che lo scorso anno aveva inviato una nota al Prefetto per il riconoscimento nazionale, e gli onorevoli del parlamento regionale Baldo Gucciardi (Pd), Valentina Palmeri (M5s) e Sergio Tancredi (M5s).

Non sono mancate parole di elogio da parte dei vari rappresentanti. Il comandante provinciale Merendino ha ricordato l’efficienza e la professionalità del corpo di Salemi, che ha dato il meglio in molteplici situazioni, presidiando in una occasione anche la capitale siciliana e per Salvatore Saladino che distinto in numerose occasioni, già prima di essere un volontario dei vigili del fuoco per l’impegno nella solidarietà e nel soccorso. E proprio l’umanità, il coraggio, l’impegno civile sono delle qualità proprie di questo corpo, qualità innate che è già possibile ravvisare nei giovani che si sono prodigati ad aiutare Salvatore Saladino. Alla luce di ciò, e in prospettiva di un ampliamento del corpo dei vigili del fuoco, il comandante ha invitato i giovani a presentare la domanda per tentare di entrarvi a far parte.

Il primo cittadino ha sottolineato il coraggio e lo spirito civico di chi agendo come cittadino ha salvato delle vite a costo di perdere la propria. Un momento drammatico in cui facendo leva sul proprio istinto e sulla propria preparazione, si agisce pur senza imbracature e protezioni. Venuti ha inoltre ricordato Giorgio Grammatico il vigile del fuoco di Trapani morto nell’esplosione di Catania e alle cui esequie partecipò anche il Comune di Salemi. “Ringrazio i 4 giovani che sono intervenuti con un atto di coraggio e su indirizzo di una persona di maggiore esperienza. Auspico che ci possa essere la possibilità di un incremento di personale anche per questo distaccamento affinché continui a essere un punto di riferimento per questa comunità e di questo territorio. Saladino non poteva raggiungere il traguardo dei suoi 60 anni nel migliore dei modi. A lui oggi va un riconoscimento ampio da parte delle istituzioni dal parlamento nazionale regionale, e delle forze dell’ordine e del comune

Ad intervenire il senatore Vincenzo Maurizio Santangelo che ha rimarcato la valenza del gesto che può definirsi eroico e che merita di essere ricordata all’interno delle scuole, “Gesti come questo – afferma –  rendono un cittadino orgoglioso”. Santangelo lancia la proposta di modificare regolamenti ed eventuali leggi in modo da poter dedicare piazze, vie, edifici pubblici a cittadini anche viventi e che con le loro azioni eroiche hanno reso lustro a tutta una comunità. “Il coraggio e l’istinto a salvare le vita, leggendo gli articoli dei giornali – prosegue l’onorevole Valentina Palmeri – a volte sembrano gesti scontati mentre sono azioni eroiche compiute da persone comuni”.

Saladino, visibilmente commosso con molta umiltà ha affermato che era qualcosa che andava fatto e che senza i 4 ragazzi non avrebbe mai potuto salvare i bambini. Dopo avere raccontato l’episodio ha affermato: “Oggi ricevo qualcosa di molto importante che dedico ai colleghi del distaccamento, con cui ho condiviso anni di gioia e di dolore”

Parole di affetto anche dall’onorevole Baldo Gucciardi: “La “normalità” del suo gesto testimonia il valore dell’uomo. Un grazie di cuore a te Salvatore e a tutti i tuoi colleghi che hai più volte ringraziato, ciò manifesta che sei pienamente integrato nel corpo dei vigili del fuoco col cuore e con la testa e anche come cittadino e rappresentante delle istituzioni pubbliche”.

Altri apprezzamenti sono arrivati dai consiglieri Vultaggio, Benenati, Bendici e dalla consigliere nonché figlia del volontario Daniela Saladino.

L’encomio consegnato dal sindaco Domenico Venuti è andato sia al volontario Salvatore Saladino che al distaccamento per “le capacità professionali e la non comune determinazione e l’alto senso del dovere evidenziati in occasione delle quotidiane attività a salvaguardia della comunità salemitana” nonchè al Comando provinciale da cui il distaccamento dipende e che da sempre guida. Ai 4 ragazzi è andato un riconoscimento per la prontezza e il coraggio avuti.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE