PartannaLive.it


Comune di Partanna. Liquidata somma di 8250 euro per risarcimento danni

Comune di Partanna. Liquidata somma di 8250 euro per risarcimento danni
17 settembre
14:44 2018

PARTANNA. 8250 euro. È questa la somma che il Comune di Partanna dovrà liquidare al signor S. C. per risarcimento danni.

È passato poco più di un anno quando il signor S.C., mentre attraversava tranquillamente la Via Libertà, una delle principali strade della cittadina, è incappato in una buca presente sul manto stradale, che ne ha provocato la caduta con conseguenze non di poco conto. Dalla visita medico-legale richiesta dal Comune per accertare e quantificare i danni subiti, è infatti emerso un’inabilità temporanea assoluta di 14 giorni con ricovero ospedaliero, un’inabilità temporanea parziale al 75 per cento, che ha costretto S.C. a rimanere per ben 25 giorni con la gamba gessata ed ulteriori accertamenti e controlli nelle settimane successive, per non parlare poi del danno biologico riscontrato pari al 6 per cento.

Constatata la gravità dei danni subiti, il difensore del signor C., l’avvocato Francesco Cardinale per conto del suo assistito ha deciso di rifiutare la proposta di 6.438 euro più 200 euro di spese legali pervenute dal Comune, proponendo una contro offerta pari a 7500 euro più 750 euro di spese legali per un totale quindi di 8250 euro.

Per evitare il proseguimento della diatriba, che avrebbe potuto comportare ulteriori aggravi economici per l’Ente, il Comune ha deciso quindi di accettare la proposta dell’avvocato Cardinale, prelevando la somma “concordata” dal bilancio comunale (anno 2018) per liquidarla nei prossimi giorni.

Amante della scrittura, abile disegnatrice, scrive per “Il Giornale di Sicilia”. Si definisce una ragazza con la testa tra le nuvole ma con i piedi ben piantati per terra.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE