PartannaLive.it


I calciatori siciliani più famosi di sempre

I calciatori siciliani più famosi di sempre
10 settembre
15:23 2018

Il calcio italiano è pieno di storie interessanti, intense ed emozionanti. Perché la tradizione del pallone italiana è una delle più importanti del mondo e va al di là dei quattro mondiali vinti dalla nazionale azzurra, la seconda più titolata della storia insieme alla Germania e dopo il Brasile. Giocare a calcio in Italia non è solo praticare uno sport ma anche addentrarsi in una parte della cultura del Paese. Nel sud dello Stivale, sono tanti i calciatori che hanno fatto strada a livello nazionale ed internazionale, tra cui troviamo anche alcuni siciliani. La nostra rassegna parte dal protagonista del mondiale di Italia ’90, quello delle “Notti Magiche”.

Stiamo parlando di Salvatore Schillaci, a tutti conosciuto come Totò, attaccante che nell’anno 1990 militava nella Juventus, il club che oggi domina in maniera dispotica il calcio italiano come ben indicano le quote scommesse sullo Scudetto di quest’anno, competizione per la quale la società torinese è l’assoluta favorita. Ventotto anni fa, in occasione dell’evento calcistico più importante di tutti, l’attaccante palermitano partì come riserva nelle gerarchie del CT Azeglio Vicini, che gli preferì inizialmente Gianluca Vialli. Tuttavia, Schillaci prese poco a poco il posto da centravanti titolare a suon di goal, finendo poi con l’essere il capocannoniere della competizione con ben 6 reti all’attivo. Il suo è il record di centri messi a segno da un italiano in una Coppa del mondo e ancora oggi resiste. Per questo, quando parliamo di calcio siciliano, Schillaci prende il ruolo di principale rappresentante storico.

totò schillaci

“Totò Schillaci: tutta la mia vita in un libro” by Nazionale Calcio (CC BY 2.0)

Ma non c’è solo lui. Il calcio dell’isola è stato ben rappresentato da una serie di calciatori di livello. Tra di essi vi è sicuramente Giuseppe Mascara, attaccante nativo di Caltagirone che ha fatto la storia del Catania alla sua prima esperienza in Serie A. Attaccante sgusciante, creativo e rapido, Mascara si è distinto per aver fatto la classica gavetta, iniziando dal Ragusa per poi trovare la sua dimensione a Catania, dove in molti lo ricorderanno soprattutto per il goal da centrocampo nel derby contro il Palermo, che già di per sé vale doppio. Non a caso Mascara è per molti la storia viva del Catania, dove militò per sette stagioni e dove fu anche capitano, prima di approdare al Napoli, probabilmente la squadra più prestigiosa nella quale ha giocato. Il suo estro e la sua classe lo portarono vicino alla nazionale, venendo convocato per una partita sebbene poi non disputò neanche un minuto.

Un altro siciliano che ha ben figurato in Serie A è stato Antonino Asta, nato ad Alcamo in provincia di Trapani. Ala destra vecchio stile con una propensione agli assist dopo le galoppate sulla fascia, Asta militò con successo nel Torino, nel Napoli e nel Palermo. Anche lui come Mascara fu convocato per una partita ufficiale della nazionale nel 2002, senza però entrare in campo.

La sensazione è che il futuro del calcio italiano passi anche per la Sicilia, aspettando magari un nuovo Schillaci.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE