PartannaLive.it


Aeroporto di Birgi, 15 manager indagati. Sotto inchiesta l’accordo di comarketing

Aeroporto di Birgi, 15 manager indagati. Sotto inchiesta l’accordo di comarketing
23 Gennaio
18:20 2019

L’accordo di co – marketing stipulato con Airgest, i Comuni del Trapanese e Ryanair è  finito, come previsto, sotto la lente di ingrandimento delle Fiamme Gialle. Falso in bilancio e malversazione sono i reati contestati a 15 imprenditori indagati dalla procura di Trapani il cui fascicolo, coordinato dal procuratore Alfredo Morvillo, è affidato al sostituto Rossana Penna.

Le indagini, partite a seguito di una serie di esposti del Movimento 5 stelle, riguardano una serie di ipotetici reati commessi nell’ambito della gestione di co-marketing, che ha consentito alla compagnia irlandese i collegamenti aerei da e per lo scalo trapanese in maniera quasi esclusiva.

I pm contestano anche il mancato pagamento della tassa addizionale comunale spettante sui diritti d’imbarco dei passeggeri (falso in bilancio) e le modalità di assunzione di personale.

Tra i destinatari dell’avviso di garanzia ci sono i manager che hanno presieduto i Cda di Airgest, Franco Giudice, Salvatore Castiglione, Salvatore Ombra, nonché Paolo Angius, attuale amministratore delegato dell’Airgest.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE