PartannaLive.it


Consiglio Comunale Partanna: online i lavori d’aula del 22-23/10/2012

Consiglio Comunale Partanna: online i lavori d’aula del 22-23/10/2012
25 ottobre
17:26 2012

Si è tenuto nei giorni 22 e 23 Ottobre 2012 alle ore 19:00, presso l’aula consiliare di Via del Popolo, la seduta del Consiglio Comunale di Partanna.
Fra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del regolamento I.M.U., l’approvazione del Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2012/2014  e le modifiche agli articoli 4 e 6 del regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale (rispettivamente “Presidenza delle adunanze” e “Destituzione del Presidente e/o del Vice Presidente”).

Il lavori d’aula si sono aperti con la lettura, da parte del Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Aiello, del comunicato stampa dimissionario del prof. Francesco Blunda e la conseguente surroga del consigliere Giuseppe D’Angelo, risultato il “primo dei non eletti” alle scorse elezioni tra le fila dell’UDC. Designato anche il nuovo capogruppo del partito, il consigliere Francesco Cannia.
In ordine, si sono succeduti diversi interventi da parte dei consiglieri Li Causi Paolo, Caracci Rocco, Clemenza Nicola, Cangemi Massimo, Nastasi Stefano, i quali hanno voluto ringraziare personalmente il prof. Blunda, da molti definito uno dei più grandi politici della prima repubblica partannese per il grande impegno profuso e per le sue grandi doti umane.
Anche il consigliere Francesco Cannia ha doverosamente ringraziato il suo predecessore ai vertici del partito, sottolineando che le dimissioni di Blunda non sono derivate dal problemi personali (come ipotizzato da qualcuno), ma bensì da una chiara e netta scelta politica finalizzata ad un rinnovamento all’interno del partito.
Unanime è stato l’augurio di buon lavoro nei confronti del neo consigliere D’Angelo.

 

INTERROGAZIONI
Il consigliere Libero Leone ha posto subito due importanti interrogazioni all’amministrazione comunale: la prima sull’ormai nota vicenda “parco giochi di Piazza Umberto I”, sottolineando come l’area necessiti di interventi di manutenzione immediati e se sia realmente opportuno dar spazio alla lodevole iniziativa dei cittadini riguardante la raccolta fondi. La seconda, invece, chiedendo spiegazioni sul perchè non siano ancora stati effettuati lavori di manutenzione sulla copertura del tetto di Palazzo Calandra.
A rispondere il sindaco Giovanni Cuttone, il quale sul primo quesito posto ha sottolineato come l’amministrazione comunale non abbia mai fatto ostruzionismo nei confronti delle iniziative dei cittadini, ribadendo che, nonostante il Comune abbia in cassa le somme disponibili, potrebbe a breve autorizzare la richiesta pervenuta. Anche Palazzo Calandra – ha dichiarato Cuttone – tra pochi mesi potrebbe ritornare ai suoi vecchi splendori.

Nel corso del suo intervento, il consigliere Giuseppe Nastasi ha invitato l’amministrazione ad acquistare il libro “Maledetta Mafia”, proponendo di inserire all’interno dell’archivio della biblioteca di Partanna e (qualora i fondi lo permettessero) acquistarne diversi volumi da distribuire all’interno delle scuole. Tale iniziativa proposta ha lo scopo di stimolare i giovani nella lotta alle mafie.
A rispondere l’assessore alle Politiche Giovanili Rosalia Teri, la quale ha dichiarato che l’amministrazione potrebbe accogliere la proposta, acquistare il libro e possibilmente organizzare una conferenza sulla tematica.

Successiva a quella di Nastasi l’interrogazione del consigliere Massimo Cangemi, il quale ha posto due interrogazioni all’amministrazione. La prima riguardante il motivo per cui alcune zone di contrada Montagna e contrada Vallesecco non sono ancora provviste di metano, esortando l’amministrazione ad attuare in tempi celeri le dovute procedure per l’attuazione del servizio. La seconda interrogazioni riguarda le lamentele mosse in merito alla presenza di topi e ratti nei pressi di Santa Lucia, dove tra l’altro i bambini della scuola accusano una fastidiosa ed eccessiva presenza di zanzare.
A rispondere al primo punto il sindaco Cuttone, il quale ha dichiarato che a breve si terrà un incontro con le ditte interessate al fine di affrontare la problematica della mancanza del metano.
Sul secondo punto invece, il primo cittadino di Partanna ha dichiarato che è già stata effettuata una prima derattizzazione la quale ha prodotto i risultati sperati e, nei successivi interventi, il Comune si avvarrà dell’utilizzo del mezzo a disposizione dell’Unione dei Comuni che gode di un’efficacia maggiore. Ciò accadrà prima dell’inizio delle piogge invernali.

Molto polemico e dai toni forti l’intervento del consigliere comunale Benedetto Biundo, il quale ha prima chiesto lumi in merito al costo del servizio del trasporto pubblico, soffermandosi poi sul perché gli autobus scolastici continuano a viaggiare vuoti. Lo stesso ha fatto altresì notare come il costo eccessivo del biglietto pesi gravemente sulla spesa che le famiglie degli alunni sostengono.
La successiva interrogazione ha avuto come argomento il possibile aumento dell’aliquota IMU al 10,60 per mille e dell’addizionale Irpef all’8,60 per mille, scelte scellerate secondo il Consigliere e insostenibili per i cittadini.
A rispondere al primo quesito l’Ass. Termini, il quale ha comunicato come il bando relativo al trasporto pubblico fosse scaduto giorno 18  Ottobre 2012 e che le domande pervenute presso il Comune siano state soltanto 30. Secondo l’amministrazione questo dato è sinonimo del fatto che soltanto poche famiglie hanno avuto la necessità di usufruire del servizio.
A rispondere alla seconda interrogazione il Sindaco Cuttone, il quale ha dichiarato che i possibili e dolorosi aumenti derivano dai tagli imposti dalla Regione agli enti locali (2.000.000 di euro) e dalla necessità di rispettare il patto di stabilità. Da qui la necessità di apportare tali aumenti IRPEF e IMU.

Il Consigliere Giuseppe Nastasi ha interrogato l’amministrazione circa la scarsa illuminazione e la mancata pulizia delle zone esterne al parametro urbano, riferendosi in particolar modo all’area artigianale.
A rispondere al quesito il Sindaco che ha sottolineato come la scarsa illuminazione derivi dai recenti furti di cavi elettrici (Contrada Corvo). Il Sindaco, per sopperire a tale disservizio, ha già predisposto una gara d’acquisto di materiale elettrico che si terrà a breve, informando infine l’aula che è già stato avviato un progetto con una ditta specializzata inerente la problematica.

Il Consigliere Silvio Mistretta ha rimarcato l’inefficacia dell’azione amministrativa di questa giunta, tradotta in una incapacità nel dare delle risposte concrete. Mistretta ha infatti chiesto al Sindaco quali siano le scelte e le azioni che il Comune intende avviare per risolvere il problema dei precari, il cui numero è circa il doppio di quello previsto. A conclusione del suo intervento Mistretta ha sollevato il problema della salvaguardia dei cittadini attraverso un’offerta dei servizi, dichiarando che “nel momento in cui i servizi che dovrebbero essere garantiti ai cittadini sono gestiti e assunti dagli stessi attraverso iniziative private (vicenda parco giochi Piazza Umberto I), siamo veramente alla frutta!”
Il Sindaco Cuttone ha successivamente risposto che all’interno dell’ente ci sono circa 113 tra contrattisti e operatori ASU, dichiarando che occorre chiaramente effettuare delle scelte su base tecnica al fine di risolvere il problema. Quanto ai contrattisti, si è provveduto alla proroga dei contratti attraverso il condizionamento dell’atto di finanziamento mediante il Fondo Regionale; per gli operatori ASU la situazione è più complessa, in quanto all’orizzonte non si intravede nessuno sbocco a livello legislativo regionale. A tal proposito è previsto un incontro con i lavoratori precari.

 

DISCUSSIONI
Il Sindaco Cuttone ha dato lettura del regolamento IMU. Molto polemica l’opposizione. Al riguardo  il Consigliere Leone ha dichiarato che il regolamento, a differenza di quanto affermato dal consigliere Li Causi, si può e si deve modificare attraverso i dovuti emendamenti. Leone ha ribadito che uno dei compiti principali del consigliere comunale è proprio quello di apportare le dovute modifiche dei regolamenti, aggiungendo che proprio la legge dispone e prevede la riduzione o l’aumento delle aliquote. Leone ha infine proposto di mantenere le aliquote al minimo previsto dalla legge.

Il Consigliere Biundo ha rimarcato come questo regolamento presenti dei punti poco chiari e di libera interpretazione, riferendosi nello specifico alla scadenza d’approvazione del 30 Settembre 2012. A tali parole ha risposto il responsabile della ragioneria Dott. Giambalvo, il quale ha esposto i termini delle scadenze specificando espressamente gli articoli che chiariscono il dubbio interpretativo.

Il consigliere Giuseppe Nastasi infine, dissociandosi dai toni forti utilizzati da alcuni consiglieri, ha dichiarato che questa amministrazione è senza un’effettiva e concreta maggioranza, ma allo stesso tempo, chiamando tutti i consiglieri ad un forte senso di responsabilità, ha proposto la possibilità di indire una conferenza dei capigruppo per discutere e vagliare le possibili soluzioni e modifiche da attuare al regolamento, dato che la maggioranza non è in grado di farlo.

DICHIARAZIONI DI VOTO
Punto 4
all’ordine del giorno: Approvazione regolamento I.M.U. – Imposta municipale propria.
In seguito alla proposta del consigliere Salvatore Leone relativa alla lettura del regolamento IMU articolo per articolo, proponendo per ciascuno di essi l’inserimento di eventuali emendamenti da sottoporre a votazione, vista l’impraticabilità operativa della proposta, il Presidente del Consiglio Giuseppe Aiello ha ritirato il punto 4 dall’ordine del giorno (sulla base della proposta avanzata dal Consigliere Francesco Cannia), rimandandolo di conseguenza al prossimo consiglio comunale. Lo stesso Aiello ha inoltre invitato i promotori degli emendamenti da integrare al regolamento a presentare tali istanze in sede comunale, consentendo così al responsabile della ragioneria Dott. Giambalvo di valutarne l’effettiva validità.

Punto 5 all’ordine del giorno: “Approvazione del programma triennale opere pubbliche 2012/2014 ed elenco annuale 2012”.
Il momento della votazione è stato preceduto da un acceso e ampio dibattito in merito alle priorità da attribuire alla realizzazione delle varie opere pubbliche. A tal proposito si sono succeduti in ordine gli interventi di Cangemi Massimo ( la propria commissione ha espresso parere favorevole a maggioranza con due voti contrari), Caracci Rocco (che ha lamentato il problema della rete fognaria di Viale della Resistenza), Bevinetto Salvatore (rifacimento della strada che collega Contrada Corvo con contrada Canalotto, arteria fondamentale per la viabilità dei mezzi agricoli), Leone Salvatore (critiche relative ai ritardi d’approvazione piano triennale opere pubbliche), Cannia Francesco. Al momento della votazione hanno abbandonato l’aula i consiglieri Biundo Benedetto, Leone Salvatore, Cannia Francesco, D’Angelo Giuseppe, Caracci Rocco e Mistretta Silvio.
Votazione: (Presenti 12, Favorevoli 11, Astenuto 1). Punto cinque ordine del giorno approvato.

Punto 6 all’ordine del giorno: “Modifiche art. 4 del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale avente ad oggetto “Presidenza delle adunanze” e art. 6 avente ad oggetto “Destituzione del Presidente e/o del Vice Presidente””.
Votazione: ( Presenti 18, Favorevoli 18, nessun astenuto). Punto approvato

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE