PartannaLive.it


Consiglio Comunale Partanna: per la prima volta online tutti i lavori d’aula

Consiglio Comunale Partanna: per la prima volta online tutti i lavori d’aula
10 ottobre
16:39 2012

Si è tenuto nei giorni 08 e 09 Ottobre 2012 alle ore 19:00, presso l’aula consiliare di Via del Popolo, la seduta del Consiglio Comunale di Partanna.

Fra i punti all’ordine del giorno, quelli principalmente trattati sono stati il riconoscimento del debito fuori bilancio e l’analisi e la verifica politico-amministrativa del Comune. Ad aprire i lavori il sindaco Giovanni Cuttone, il quale ha prima ringraziato gli assessori dimissionari Bulgarello e De Gennaro per l’egregio e costante lavoro svolto in questi anni, procedendo poi alla presentazione dei due nuovi assessori Rosario Loretta e Santo Anatra, le cui deleghe verranno rese note in settimana. Cuttone ha inoltre precisato come l’assessore Filippo Inzerillo sia stato richiamato in giunta in quanto le motivazioni delle sue dimissioni non erano in contrasto e polemica con il progetto politico-amministrativo dell’attuale amministrazione.
Nell’arco dell’intera seduta, si è in prima fase dato spazio alle interrogazioni, durante le quali si sono succeduti i vari interventi; nella seconda invece si è proceduto con l’analisi e verifica politico-amministrativa del Comune di Partanna.

INTERROGAZIONI
Molto critico nei confronti dell’attuale amministrazione il consigliere del PD Salvatore Leone, il quale nella sua interrogazione iniziale ha chiesto chiarimenti in merito agli avvisi di pagamento della TIA 2011 pervenuta ai cittadini, visto l’aumento ingiustificato rispetto all’anno 2010 (€ 1.389.000,00 (2010) contro € 1.438.000,00 (2011)). Su questa base, Leone ha espresso il proprio parere contrario nell’addebitare ulteriormente ai cittadini il pagamento di un servizio di cui in realtà non usufruiscono, proponendo quindi un celere ricalcolo di tali tariffe. Il consigliere Leone ha inoltre interrogato il sindaco Cuttone in merito ai fondi utilizzati per il rifacimento del centro storico, chiedendo se fosse stato possibile a monte destinare tali somme per altri scopi.
Immediata la risposta dell’amministrazione. Al primo quesito ha replicato l’assessore Antonino Termini, specificando che l’importo di €1.438.000,00 fosse quello in realtà concordato con la “Belice Ambiente” per l’anno 2011, con la quale è in corso un contenzioso in merito al valore dei costi indiretti. Al secondo quesito posto da Leone ha replicato il sindaco Giovanni Cuttone, chiarendo come Partanna (essendo città d’arte e turistica) abbia ricevuto questi fondi con lo scopo precipuo del rifacimento del centro storico, pur con la consapevolezza che la città necessita di interventi urgenti in altre aree.

A prendere successivamente la parola il consigliere Giuseppe Bianco, il quale ha chiesto chiarimenti in merito al servizio di mensa scolastica per l’anno 2012, vista la preoccupazione di molti genitori circa l’attivazione del servizio stesso.
La risposta dell’assessore Termini rimarca come tale servizio verrà attivato tanto e dove possibile, specificando che verrà sicuramente garantito per la scuola dell’infanzia, al contrario della scuola media verso la quale persistono ancora seri dubbi.

Diverse le interrogazioni poste dal consigliere Massimo Cangemi (Impegno per Partanna), il quale ha prima chiesto lumi all’amministrazione in merito all’elevato importo di notifica della bolletta TIA( pari a € 5,88), evidenziato dal fatto che in altri comuni limitrofi lo stesso importo è di circa 2 euro; lo stesso ha inoltre chiesto il motivo per il quale l’amministrazione non abbia ancora presentato al consiglio il piano dei costi sul servizio raccolta rifiuti della “Belice Ambiente”. Successivamente l’attenzione è stata posta sul problema relativo alla data di trasferimento dei locali dell’ufficio tecnico presso la nuova sede di Via XX Settembre, sottolineando le condizioni veramente pietose in cui sono costretti a lavorare oggi gli impiegati. In ultimo, Cangemi ha interrogato l’amministrazione sul motivo per cui le somme per i progetti esecutivi (che ammontano a € 243.000,00) siano ancora bloccate con il conseguente rischio di perderne l’utilizzo a vantaggi di altri comuni.
A replicare al primo quesito l’assessore Termini, il quale, informatosi di persona presso la sede della Poste di Partanna, ha sottolineato che l’importo di € 5,88 è comprensivo dei servizi di posta prioritaria, stampa e smistamento.
Al secondo quesito ha risposto il sindaco Cuttone, rassicurando il consigliere Cangemi che, in brevissimo tempo, avverrà il definitivo trasferimento presso i nuovi uffici di via XX Settembre, aggiungendo però che, vista la delicatezza dell’operazione di trasloco, tale compito è stato affidato ad una ditta esterna per un importo complessivo di € 8.000,00.

A prendere poi la parola è stato il consigliere Rocco Caracci (Per la città che vogliamo), il quale ha prima chiesto informazioni circa un’interrogazione posta all’attuale amministrazione nel maggio 2010, riguardante il dissesto di una strada di C/da Marcato, chiedendo nuovamente la possibilità di asfaltare la stessa, dato che presenta numerose  buche e versa in condizioni igienico-sanitarie precarie. Caracci ha poi sottolineato lo stato di sporcizia , degrado ed abbandono di “Villa Rita Atria”.
A rispondere al primo quesito il sindaco Cuttone, il quale ha chiarito che la strada di C/da Marcato non sia stato ancora acquisita dal patrimonio comunale, aggiungendo che l’intervento di manutenzione potrà essere effettuato attingendo al bando denominato “Area di riqualificazione urbana”. A rispondere al secondo quesito l’assessore Termini che con fermezza ha ribadito come, ad intervalli di 15 giorni, l’intera piazza Falcone-Borsellino venga pulita ad opera della manutenzione effettuata dagli operatori ecologici, nonostante il numero insufficiente degli stessi.

Lineari le interrogazioni dei consiglieri Francesco Cannia (UDC) e Silvio Mistretta (Per la città che vogliamo); il primo ha chiesto informazioni circa due bandi, riguardanti le “tematiche giovanili” e il “piano città energie rinnovabili”, mentre il secondo ha evidenziato un problema legato al sito comunale nel quale, secondo Mistretta, la presenza e l’aggiornamento delle delibere comunali non viene garantita.

A prendere la parola poi il consigliere Benedetto Biundo (PD), il quale ha chiesto informazioni circa il piano di reintegro del debito di un milione di euro che il Comune ha nei confronti della “Belice Ambiente”; Biundo ha poi chiesto informazioni sull’ammontare delle entrate IMU dei terreni di C/da Montagna e il motivo per il quale la stessa misura non venga estesa ad altre aree del paese, come C/da Cialona e C/da Vallesecco.
A rispondere ad entrambi i quesiti in sindaco Cuttone. In riferimento alla prima interrogazione ha affermato che il dirigente dell’ufficio ragioneria sta lavorando per relazione alla Corte dei Conti circa le misure del rientro del debito; sulla seconda domanda relativa all’IMU, ha dichiarato che fornirà numeri precisi nel prossimo Consiglio, sottolineando come grazie al pagamento dell’IMU di C/da Montagna le casse comunali si sono rimpinguate.

DIBATTITO POLITICO
Il consigliere Massimo Cangemi (Impegno per Partanna) ha parlato del percorso amministrativo poco chiaro in seguito alle dimissioni dell’ex vice sindaco Nicola Catania, sottolineando come la maggioranza eletta nel 2008 ormai non esista più.
Salvatore Leone (PD) ha proseguito parlando di fallimento dell’amministrazione, invitando più volte il sindaco Cuttone a rassegnare le proprie dimissioni e, al tempo stesso, ha invitato i partiti di maggioranza ad avanzare una mozione di sfiducia nei confronti dell’attuale sindaco.
Il consigliere Francesco Blunda (UDC) ha parlato di maggioranza sfilacciata e di un sindaco e di un’amministrazione ormai impotenti; non è stato sufficiente aver individuato tre nuovi assessori al fine di risolvere i problemi, in quanto alla città occorre un nuovo progetto politico. A tal proposito Blunda ha letto un comunicato, redatto dai rappresentanti di UDC, PD, Lista civica “Per la città che vogliamo” e del gruppo consiliare “Sviluppo e solidarietà”, al fine di intraprendere un percorso comune da prospettare ai cittadini di Partanna per un profondo rinnovamento e cambiamento nel pieno rispetto della legalità, da contrapporre all’attuale azione amministrativa del sindaco Giovanni Cuttone.
Il consigliere Giuseppe Nastasi (Sviluppo e solidarietà) ha prima parlato di lotta interna alla giunta, la quale ha portato all’attuale crisi, per poi rivolgere un invito al sindaco a rassegnare le proprie dimissioni.
Il consigliere Salvatore Bevinetto (Movimento Popolare Partannese) sottolinea come oggi il proprio gruppo prenda le distanze sulle scelte effettuate dall’attuale amministrazione, evidenziando la scarsa chiarezza del sindaco e il suo non rispetto dei patti. Bevinetto si è inoltre detto seriamente preoccupato della situazione economica dell’amministrazione: circa 100 dipendenti rischiano di restare senza lavoro e, per non sforare il patto di stabilità, bisognerà vendere i capannoni di proprietà comunale. Il consigliere ha infine concluso:”Caro sindaco, dovevi pensarci prima!”

Benedetto Biundo (PD) ha infine sottolineato come il sindaco Cuttone sia stato abbandonato dalla sua maggioranza, riducendo la città alla frutta. Egli ha inoltre continuato dicendo che la città è priva di servizi efficienti ed, in merito alla situazione economica del paese, ha parlato di un vero e proprio “bollettino di guerra”, in cui lo sforo del patto di stabilità (circa 700 mila euro) si aggiunge al debito comunale esistente (un milione di euro) relativo alla TIA.

Votazioni atti deliberativi
A conclusione dei lavori, questi i risultati delle votazioni relativi ai due debiti fuori bilancio approvati in data 09/10/2012, con il Consiglio riunito in via prosecutoria:

  1. Riconoscimento debiti fuori bilancio alle ditte Patera Orsola e Pisciotta Felicia sentenza 5653/2011 (Presenti: 12, Favorevoli: 11, Astenuto: 1 – Assenti Biundo e Leone per abbandono aula durante la votazione);
  2. Riconoscimento debito fuori bilancio per vertenza Comune di Partanna/Calandra Giuseppe (Presenti: 8, Favorevoli: 7, Astenuto: 1 – Assenti Biundo, Leone e Cannia per abbandono aula durante la votazione).

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE