PartannaLive.it


Volley-Serie C: La Libertas Partanna cade sul campo delle Frecce Azzurre

Volley-Serie C: La Libertas Partanna cade sul campo delle Frecce Azzurre
10 dicembre
15:49 2012

Dopo il magic moment condito da cinque vittorie in altrettante partite, la Polisportiva Libertas Partanna deve purtroppo registrare la prima sconfitta nel campionato regionale di Serie C. La compagine partannese è caduta sul campo delle Frecce Azzurre Palermo, una sconfitta che lascia spazio a pochi commenti, un 3-1 rotondo subito dai giovanotti partannesi, figlio oltre che di un diverso approccio alla gara da parte delle due squadre, anche di una maggiore esperienza degli uomini del team palermitano.
Ma queste sono le gare che possono e devono servire da insegnamento, da cui bisogna estrapolare tutti i diversi aspetti e sfaccettature, perché la vera forza di una squadra non sta solo nel rialzarsi dopo una sconfitta, ma anche nell’essere pronti a ripartire, a lottare ed eventualmente ricadere. Perché l’essere grandi per un team giovane come quello partannese, non deve essere solo una questione di età, ma di mentalità. Su questo dovrà lavorare tanto il duo Atria-Ragona, sull’approccio psicologico a match delicati prima di tutto, inculcare la mentalità vincente ai propri ragazzi, importante per acquisire la giusta consapevolezza dei propri mezzi, in modo da poter affrontare gare delicate con un piglio diverso, una sfacciataggine e spregiudicatezza a volte necessaria per giocarsela alla pari contro squadre in cui militano giocatori provenienti spesso da categorie superiori, chiaramente dotati di maggiore esperienza.

Passando alla cronaca del match, il Partanna è sceso in campo confermando il sestetto annunciato alla vigilia, Caracci titolare in diagonale con Nastasi, Costanzo in regia, Campo opposto, centrali Tusa e Cappadonna, libero Sutera.
Nel primo set si assiste ad un monologo della squadra Palermitana, spietati Palazzolo e compagni, che approfittando della timidezza dei ragazzi partannesi, molto fallosi in battuta e imprecisi in tutti i fondamentali, archiviano il primo parziale in scioltezza con il punteggio di 25-13.
Nel secondo set il Partanna entra in campo più disinvolto, avendo messo alle spalle le paure iniziali, riuscendo a mettere subito il naso avanti sul punteggio di 1-5. Ma ecco che la luce si spegne all’improvviso e riemergono i soliti errori nei fondamentali base. Pochi i palloni giocabili dalle parti di Costanzo, troppi gli errori in ricezione generati dalle battute insidiose di Palazzolo e compagni che allungano nel momento cruciale del set chiudendo il parziale sul 25-21.
Nel terzo set si vede un Partanna più reattivo e presente in campo, maggiormente attento sotto rete e preciso nei fondamentali. Costanzo in regia riesce a servire con maggiore precisione i propri attaccanti, il set scivola via sul filo dell’equilibrio. Poi un piccolo passaggio a vuoto dei partannesi, ed ecco il break delle Frecce Azzurre, che vanno avanti sul 23-20. Dalla panchina arrivano però forze fresche, il duo Atria-Ragona indovina i cambi, la squadra prima riacciuffa il pari sul 25, poi lotta punto a punto e con una grande prova d’orgoglio riesce a fare suo il parziale con il punteggio di 27-29.
Forte della vittoria del set precedente, nel quarto set il Partanna entra in campo più sciolto, giocando ampi sprazzi di buona pallavolo, lottando testa a testa per l’intero set. Ma purtroppo non è la giornata migliore per Campo e compagni, in attacco si registrano percentuali bassissime, le ali Caracci e Nastasi non riescono quasi mai ad essere incisivi, sciupando troppi palloni importanti. Alla fine a prevalere è la squadra palermitana, che riesce a chiudere il set sul punteggio di 25-23, portando a casa tre punti fondamentali, candidandosi di fatto tra le principali squadre che lotteranno fino alla fine per la promozione in serie B.

Arriva adesso una piccola pausa per la Polisportiva Libertas Partanna,  e forse arriva nel momento  in cui  i giovanotti partannesi ne hanno realmente maggior bisogno. Bisognerà ricaricare le pile, lavorare sodo, sia sull’aspetto mentale che psicologico, perché giorno 22 dicembre si ritorna in campo, e dall’altra parte della rete ci sarà il Terrasini, in una gara nella quale sarà assolutamente vietato compiere un altro passo falso, per non compromettere quanto di buono e straordinario fino ad oggi è stato realizzato, ma soprattutto per dimostrare alle avversarie che il Partanna c’è, ed è vivo, pronto a riprendere il cammino interrotto a Palermo.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE