PartannaLive.it


Partanna, il candidato sindaco Dino Mangiaracina: insieme per cambiare

Partanna, il candidato sindaco Dino Mangiaracina: insieme per cambiare
08 aprile
00:52 2013

Mangiaracina

Politica vuol dire scegliere, condividere un’idea utile per il futuro, lavorare con le migliori  risorse umane a propria disposizione. Non bastano competenza ed esperienza, occorre forza di volontà per cambiare rotta”.
Con queste parole, il candidato sindaco per la città di Partanna Dino Mangiaracina ha aperto l’incontro di presentazione del proprio progetto amministrativo in vista delle prossime elezioni del 9 e 10 giugno, dinanzi ad una ricca platea di amici e simpatizzanti.
“Il nostro è un progetto aperto, un cantiere in continua evoluzione che guarda con interesse tutti coloro i quali  hanno a cuore le sorti della nostra città” ha dichiarato Mangiaracina. “Siamo favorevoli alle primarie, occorre evitare questa  frammentazione politica, ridurre al minimo liste e candidati, per realizzare un sistema stabile,  efficiente ed efficace”.
Mangiaracina ha analizzato e delineato alcune delle linee guida del proprio progetto, semplici ma essenziali per un rilancio socio-economico della città.  Prima di tutto, bisogna chiudere i rubinetti dello spreco, attuando una spending review cittadina, necessaria per risanare i conti. Bisogna interessare  e coinvolgere la collettività nelle scelte che la politica compie, un’idea a riguardo è quella del bilancio con il metodo partecipato, ascoltando le istanze dei cittadini, in modo da valutarne priorità ed esigenze.
La nostra è una storia di treni persi”, ha sottolineato Mangiaracina, “bisogna attuare un piano di marketing per il territorio, in modo da sfruttare le risorse che la nostra città offre, puntare sul turismo, energie rinnovabili, nuove idee di business, occorre guardare al futuro con occhi diversi, con una nuova e  diversa mentalità”
Decoro urbano, agricoltura in ginocchio, riqualificazione del centro storico, gestione del contenzioso, sono soltanto alcuni dei problemi che oggi attanagliano il nostro paese, per questo occorre maggiore coscienza da parte della politica nel gestire la salute pubblica.
Spazio ai giovani, puntando sulla loro creatività, competenza ed  entusiasmo. “Il gruppo che mi circonda è composto da tanti ragazzi, vogliosi di mettersi in gioco per le sorti di Partanna. In un periodo di crisi come quello attuale è difficile credere in qualcosa e in qualcuno, occorre reagire, non piangersi addosso, ma alzarsi e camminare con le proprie gambe”.
Una politica che sappia promuovere l’arte e la cultura, perni portanti per uno sviluppo economico. “Bisogna conoscere a fondo il nostro background culturale per riappropriarci del nostro territorio e valorizzarlo”. Mangiaracina, a conclusione del suo intervento  ha  ringraziato l’associazione Attivamente e  tutti i presenti, esortandoli a lavorare insieme, per il bene comune. “Insieme ci divertiremo, vi chiedo di stringervi attorno al progetto, per cambiare la faccia del nostro paese, mettendoci la nostra in maniera trasparente. Mi sento parte integrante di questa comunità, dieci anni fa ho gettato le basi, questa seconda esperienza mi servirà per completare l’opera”.

mangiaracina

 

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE