PartannaLive.it


Partanna: il candidato sindaco Giovanni Inglese ha presentato il programma alla cittadinanza

Partanna: il candidato sindaco Giovanni Inglese ha presentato il programma alla cittadinanza
13 maggio
22:20 2013

Giovanni Inglese

Domenica pomeriggio, all’interno di un gremito pub Alter Ego, si è tenuta la manifestazione politica di presentazione del candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle Giovanni Inglese. Erano presenti per l’occasione, i Deputati Regionali Sergio Tancredi, Matteo Mangiacavallo e il Senatore Maurizio Santangelo. Ad aprire e moderare i lavori, il portavoce cittadino del Movimento Giuseppe Lombardo, che ha sottolineato come quella delle amministrative sia una sfida affascinante ma al tempo stesso difficile, e proprio per questo  è giusto crederci, provando  ad avviare un processo di cambiamento.
A seguire, ha preso la parola il candidato sindaco Giovanni Inglese che, dopo essersi presentato, ha ringraziato i cittadini presenti per essere intervenuti. Inglese ha messo in risalto come oggi ci sia un forte disinnamoramento della politica, e come spesso sia comodo estraniarsi da essa. Il candidato, concordando con quanto riportato nei giorni addietro dalla Comunità Cristiana di Partanna, ha dichiarato che la sua è una scelta di coerenza, lontana dalle vecchie logiche di potere e  dal voto parentale.  Da ciò scaturisce la scelta di presentare un’unica lista.
DSCF2484I tanti cittadini presenti, prima della presentazione del programma elettorale, hanno avuto il piacere di conoscere i venti candidati al consiglio comunale, oltre ai due primi assessori designati, due quote rosa, la signora Enza Gioia e la giovane Simona Scovazzo.
Giovanni Inglese ha snocciolato in maniera piuttosto articolata i punti cardini del programma, che tra qualche giorno verrà distribuito in formato cartaceo alla collettività. Obiettivo primario sarà quello di ridurre gli sprechi all’interno dell’amministrazione e di un concreto abbattimento dei costi della politica: riduzione del 50% delle indennità di sindaco e giunta, riassetto dei settori attraverso spostamenti e aggregazioni. Una massima trasparenza nell’azione dell’amministrazione, con la trasmissione dei consigli comunali on-line. “Occorrono forti interventi nel campo energetico”, ha ribadito Inglese, ricordando come il nostro comune sia parecchio indietro in questo settore. Dunque, investire in energie alternative, come il fotovoltaico, il minieolico, illuminazione a LED, istituire uno sportello per l’energia.
Risolvere il problema del randagismo, spingendo l’Unione dei Comuni della Valle del Belìce a costruire un canile e affidandone la gestione preferibilmente a cooperative giovanili. Un maggior decoro urbano, sensibilizzando la collettività al rispetto dell’ambiente e gestendo diversamente il personale a disposizione.  Incentivare il porta a porta, compostaggio e riciclaggio, con la creazione di centri recupero Eco Mobili Zonali.
Favorire nel nostro paese la cultura e l’utilizzo delle tecnologie, attraverso convenzioni con le università telematiche, creando un campus di studio e un polo universitario nell’area del Belìce. Realizzazione di spazi internet free nelle zone principali della città, adozione di software open source negli uffici comunali. Rimettere in moto la macchina del turismo e dell’agricoltura, due settori imprescindibili e indispensabili per un concreto sviluppo del nostro territorio. Giovani e meno giovani devono guardare al futuro con uno spirito diverso, con una nuova mentalità imprenditoriale, soprattutto nel campo agricolo. Inglese ha definito i nostri agricoltori la “spina dorsale” del tessuto di Partanna. Occorre valorizzare le nostre risorse, pensare ad un’agricoltura innovativa e moderna. Dal mercato del contadino all’agricoltura a Km zero, valorizzazione dei nostri prodotti tipici e sviluppo dei GAST  (gruppo acquisto solidale terreno).
Per il rilancio del turismo un’idea è quella di promuovere dei corsi di guida turistica e utilizzare le “case sfitte”, tante nel nostro comune, per realizzare strutture ricettive sul territorio.
Risolvere la problematica dell’acqua, attraverso una gestione diretta del servizio idrico da parte del comune. Promozione ed incentivazione degli impianti di depurazione naturale, con controlli e sistemi di monitoraggio periodici. Inglese ha ribadito in più circostanze che per sviluppare armonicamente il programma occorrerà la massima sinergia tra la collettività e le istituzioni, il cittadino dovrà indirizzare, partecipare e controllare l’operato dell’amministrazione.
santangeloDopo il candidato sindaco, si sono succeduti altri interventi. Il Deputato Sergio Tancredi ha definito il programma esposto un vero laboratorio, modello da seguire  per le altre realtà territoriali, una concreta possibilità di cambiamento per la gestione della cosa pubblica locale.
Mangiacavallo ha sottolineato come ci sia la necessità di portare avanti con forza il programma, e di credere sui candidati del movimento, nonchè sulla persona di Giovanni Inglese.
Il Senatore Maurizio Santangelo si è complimentato per il programma presentato dal movimento, ricco di idee e contenuti. Puntare sui candidati, venti cittadini normali, puliti, con esperienze e competenze diverse.

A conclusione dell’incontro, il candidato sindaco e gli intervenuti hanno risposto al alcune domande poste dai cittadini presenti.

DSCF2480

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE