PartannaLive.it


Partanna: il consigliere Salvatore Bevinetto presenta due interrogazioni scritte

Partanna: il consigliere Salvatore Bevinetto presenta due interrogazioni scritte
31 agosto
19:17 2013
Salvatore_Bevinetto

Il consigliere comunale Salvatore Bevinetto

Con due interrogazioni scritte, presentate durante l’ultimo consiglio comunale svoltosi in data 30 agosto, il consigliere comunale Salvatore Bevinetto (Rinnoviamo Partanna) ha interpellato l’amministrazione in merito allo stato di avanzamento dei lavori riguardanti il “Polo Tecnologico” di C/da Airone di Castelvetrano, vista la possibilità dell’istituzione dell’ARO (ambito di raccolta ottimale),  e sulla possibilità di realizzare degli “impianti di distribuzione dell’acqua” su aree urbane ed extraurbane. In merito al Polo Tecnologico, Bevinetto ha chiesto nello specifico se sono stati ultimati i lavori dei due lotti rimanenti, il cui completamento era previsto per la fine del 2010, data l’importanza della struttura, che apporterebbe ai Comuni soci della Belice Ambiente dei vantaggi non indifferenti, tra cui salvaguardia dell’ambiente , valorizzazione del territorio, risparmio sul costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.
Il sindaco Nicolò Catania ha dichiarato che darà una risposta scritta all’interrogazione di Bevinetto, anticipando che comunque occorrerà trovare una soluzione con un ulteriore finanziamento e compartecipazione da parte dei privati, in modo da non gravare eccessivamente sulle casse comunali.
In merito agli impianti di distribuzione dell’acqua, Bevinetto ha sottolineato come il territorio di Partanna sia particolarmente ricco di sorgenti naturali d’acqua, ma che dai controlli effettuati, risulta che talvolta la potabilità è compromessa, obbligando il consumatore all’acquisto dell’acqua in bottiglia. Inoltre, l’installazione di tali impianti darebbe un forte messaggio ecologico e sociale, oltre che un notevole risparmio per le famiglie sull’acquisto di un bene primario come l’acqua.
Il sindaco Catania, rispondendo all’interrogazione, ha dichiarato che l’amministrazione si è già attivata in tal senso, confrontandosi con una ditta specializzata per l’applicazione delle casette dell’acqua. L’amministrazione- ha continuato Catania, sta valutando dove allocare le casette dell’acqua, in modo da permettere alla collettività di godere di un bene primario indispensabile.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE