PartannaLive.it


Partanna, Gianni Lo Piano: “Ecco perché non ho votato il bilancio”

Partanna, Gianni Lo Piano: “Ecco perché non ho votato il bilancio”
28 novembre
18:57 2015

Come gruppo politico, non possiamo dare il nostro sostegno a questa Amministrazione, non per spirito di pura opposizione, ma perché questo bilancio è frutto di scelte a nostro parere, non oculate ed improntate ad un non corretto uso del denaro pubblico”, è quanto afferma nel suo intervento  in Consiglio comunale il consigliere Gianni Lo Piano (nella foto).Nel mese di aprile è stata proposta dal nostro gruppo e votata all’unanimità dall’intero consesso civico una mozione per ridurre l’aliquota sull’Imu agricola dal 7,6 al 4,6, tuttavia sono trascorsi diversi mesi e non sappiamo quale posizione sia stata assunta dall’Amministrazione in merito a questo problema che affligge il tessuto sociale; non ci sono in bilancio impegni di spesa in tal senso e  l’Imu sui terreni agricoli per il 2015 dovrà essere pagata, e nel 2016 sono previste esenzioni soltanto per i coltivatori diretti ed imprenditori agricoli professionisti, di conseguenza le restanti categorie continueranno a pagare la tassa. L’Amministrazione dimostra di essere lontana dai problemi che affliggono le famiglie partannesi in questo periodo e forse finge di non sapere che quei pochi utili che i nostri concittadini dediti al lavoro della terra riescono a conseguire, complice il difficile momento storico che le nostre colture vinicole e olivicole attraversano per le difficoltà a guadagnare posizioni sui mercati, vengono ogni anno erosi dall’infausto tributo locale che si chiama Imu agricola. E’ più importante organizzare un ricco calendario di feste estive, spendendo ingenti somme, mentre  poco conta, magari, se molte fasce sociali non riescono, proprio per problemi economici, a godere di quelle seratecontinua l’esponente politico, “spesso incontro i cittadini e mi chiedono perché l’interesse dell’Amministrazione sia maggiormente rivolto nell’organizzazione di eventi  ricreativi e non volge alla soluzione dei disagi sociali, causati dalla pressione fiscale utilizzando gli strumenti che lo Stato mette a disposizione dei comuni per lo sgravio delle imposte, come la forbice del taglio delle aliquote Imu che per i proprietari dei terreni agricoli  rappresenterebbe una manna dal cielo”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE