PartannaLive.it


Cani uccisi a Sciacca, solidarietà del sindaco Catania alla collega Francesca Valenti: “Ingiusta campagna diffamatoria”

Cani uccisi a Sciacca, solidarietà del sindaco Catania alla collega Francesca Valenti: “Ingiusta campagna diffamatoria”
21 febbraio
13:31 2018

PARTANNA. Il sindaco Nicolò Catania esprime solidarietà alla collega Francesca Valenti in merito all’avvelenamento di cani randagi nel comune di Sciacca. “Si tratta di una vicenda di inaudita ferocia – commenta Catania -. L’eliminazione di cani randagi indifesi è frutto di ignoranza e inciviltà e di una mentalità violenta che rigettiamo in toto. L’uccisione di animali la cui unica colpa è di vivere per strada può essere stata concepita e attuata solo da delinquenti o persone disturbate. Sono vicino alla collega Franca Valenti per un gesto che ha scosso la comunità saccense e in generale tutto il territorio. Anche il Comune di Partanna e i suoi abitanti hanno a cuore la difesa degli animali, per questa ragione offriamo tutto il nostro sostegno alla città di Sciacca e al suo primo cittadino augurandoci che gli autori di queste azioni efferate vengano presto rintracciati e perseguiti per un reato odioso e inaccettabile”. Il sindaco Catania manifesta il suo sostegno alla sindaca Valenti, oggetto in questi giorni di denunce e minacce, anche perché spiega: “So bene cosa significa essere presi di mira in casi come questo perché mi sono trovato in una situazione simile non molto tempo addietro e condanno fermamente le parole di quegli esagitati che sono arrivati addirittura ad augurare la morte nei confronti di persone o loro familiari che non hanno alcuna colpa in questa squallida vicenda. Pieno appoggio, quindi, alla città, ai suoi abitanti e all’amministrazione comunale per l’ingiusta campagna diffamatoria che stanno subendo”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE