PartannaLive.it


Partanna, parte il taxi sociale. Requisiti, esenzioni e costi

Partanna, parte il taxi sociale. Requisiti, esenzioni e costi
10 aprile
14:30 2018

Parte in via sperimentale il Taxi sociale, un servizio per favorire lo spostamento in città e fuori di tutti quei cittadini che per problemi fisici dovuti all’anzianità o disabilità gravi, si trovino in condizioni di limitate capacità motorie e privi di supporto familiare e sociale. Il taxi bianco sarà completamente gratuito per tutte quelle persone che posseggono un reddito basso, mentre a chi ha un reddito più consistente è richiesta una quota di compartecipazione. Come già scritto in precedenza, l’iniziativa nasce da un accordo stipulato dal Comune di Partanna con la P.m.g Italia (Progetto Mobilità Garantita), società che da anni ormai opera in tutto il territorio, e che ha come obiettivo quello di garantire una migliore mobilità a soggetti più deboli, alle persone più svantaggiate, ai disabili, agli anziani. Il progetto, tuttavia, è reso possibile grazie ai diversi operatori economici che hanno deciso di sponsorizzare l’iniziativa contribuendo fattivamente alla realizzazione.

In questi giorni la Giunta del Comune di Partanna ha così delineato le linee guida al progetto che sarà avviato in via sperimentale. Il taxi sociale si attiva in base alle richieste dei singoli utenti residenti nel Comune. Ciò consente di usufruire di un servizio personalizzato e quindi flessibile, effettuando viaggi individuali o collettivi per recarsi, entro l’ambito della provincia di Trapani, nelle strutture sanitarie per eseguire visite mediche generiche o specialistiche; esami clinici e di laboratorio; cure fisiche e/o riabilitative, nonché recarsi negli uffici di pubblica utilità (ad es. INPS, INAIL, Sindacati Pensionali ecc) per il disbrigo di pratiche amministrative ma anche essere accompagnato il altri punti per svolgere le commissioni personali (ad. es. farmacia, spesa, visita al cimitero ecc..). Il servizio, di norma, consentirà tre utilizzi al mese e verrà garantita la turnazione degli utenti.

Ad servizio potranno accedere quindi tutti i cittadini anziani, adulti in situazione di disagio, disabili, invalidi civili residenti nel comune di Partanna, autosufficienti e non, secondo le seguenti priorità: anziani senza figli; anziani con figli senza patente di guida; anziani con gravi impegni familiari (es. familiari invalidi da assistere); adulti in condizione fisica tale da impedire o rendere gravemente difficoltosi la guida di un veicolo e l’utilizzo di mezzi pubblici privi di familiari di riferimento o con familiari conviventi privi di patente di guida; tutti coloro che presentano oggettive difficoltà di utilizzare altri mezzi di trasporto pubblico o privato.

II servizio di “taxi sociale” non potrà essere effettuato, in linea generale, per le persone anziane con figli con patente di guida e senza impegni lavorativi.  A parità di disagio sociale ed economico avrà preferenza il soggetto in condizione di solitudine ed in stato invalidante. Per le persone anziane non autosufficienti o parzialmente non-autosufficienti è obbligatoria la dichiarazione del medico curante che certifichi l’idoneità della persona ad essere trasportata nonché il supporto di un accompagnatore.

Sono in ogni caso escluse dal servizio le persone che necessitano durante il trasporto di particolare assistenza medico-sanitaria, i soggetti affetti da patologie tali da rendere opportuno il trasporto a mezzo ambulanza o auto medica.

Coloro che intendono usufruire del Servizio di trasporto tramite “Taxi sociale” devono presentare apposita domanda indirizzata all’ufficio Servizi Sociali del Comune, utilizzando apposito modulo in distribuzione presso il Segretariato sociale. Dopo la presentazione della suddetta domanda è possibile prenotare il taxi telefonicamente al nr. 0924 1862316 nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12 almeno 5 giorni lavorativi prima della data in cui è richiesta la prestazione.

Il Comune mette a disposizione per lo svolgimento del servizio un automezzo idoneo allo scopo, a garantire idonea copertura assicurativa e tutto ciò che è necessario per il funzionamento dell’automezzo stesso, imposta di bollo, manutenzione ordinaria e straordinaria, fornitura di carburante.

A fronte di situazioni impreviste la conduzione del mezzo potrà essere effettuata da: volontari in servizio civile o altro personale volontario operante presso il Comune o presso enti, istituzioni o associazioni che collaborano con l’Amministrazione Comunale a fronte di incarichi o convenzioni; personale incaricato da Ditte esterne specializzate nel settore, a seguito di contratto di affidamento stipulato con l’Amministrazione Comunale.

Il servizio sarà erogato mediante applicazione di tariffe ed eventuali fasce di esenzione determinate dalla Giunta comunale. Le tariffe verranno riscosse previa presentazione della ricevuta del bollettino postale per l’importo corrispondente al numero di biglietti richiesti ( max n. 3 al mese). In mancanza di corresponsione della tariffa l’utente non potrà più utilizzare il mezzo finché permanga il debito. Il costo del servizio è pari ad 65 centesimi di euro a chilometro, tariffa basata sui parametri 2017 dell’ ACI ( www.aci.it.). La compartecipazione al servizio non supererà comunque la soglia del 50 per cento.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE