PartannaLive.it


Partanna: Movida e degrado, la lamentela dei cittadini

Partanna: Movida e degrado, la lamentela dei cittadini
10 Febbraio
16:45 2019

Succede a Partanna da qualche sabato a questa parte. L’area pedonale di Piazza Falcone e Borsellino si trasforma in un parcheggio auto, e Piazza Archimede e le cosiddette “Scale della Posta” che conducono a Via Bengasi diventano orinatoio e luogo di bivacco per i ragazzi.

Negli ultimi tempi un noto locale dalla Piazza Falcone e Borsellino è diventato il fulcro di serate disco music, ma l’afflusso di gente ha portato dall’esterno del locale, all’interno di cortili, strade e piazzole di sosta immondizia di ogni genere che viene rimossa da qualche bravo cittadino, che si premura a rimuovere bottiglie di vetro o quant’altro.

I vicini lamentano i forti schiamazzi, fino a tarda notte e l’abbondante sporcizia lasciata su muretti e panchine.

L’assordante musica, non si sa se dovuta ad una mancata insonorizzazione del locale o al superamento dei decibel consentiti, vieta ai vicini residenti di viver sogni tranquilli fin oltre le 4 del mattino, disturbando il sonno a chi dopo una settimana di duro lavoro, vorrebbe sfruttare il fine settimana per rilassarsi con i suoi cari e dormire sogni tranquilli.

immondizia domenica mattina partanna (2)

Il centro di Partanna si sveglia la domenica mattina con bottiglie di vetro sparse sui muretti e sulle panchine che conducono dalla Via Cialona verso la Via Bengasi.

Uno dei tanti cittadini che segnala il disagio arrecato ha scritto alla nostra Redazione:

Io e la mia famiglia siamo disperati, mio padre ha problemi di salute ed ha avuto anche una crisi di pianto, ha parlato anche con i gestori del locale ma gli è stata sbattuta la porta in faccia. Penso che come al solito non potremo far niente, se hanno l’autorizzazione va tutto bene. Tanto loro abitano tutti in zone tranquille, cosa gliene importa di noi, una famiglia che deve vivere continuamente con ansia, e di notte non può dormire serena in casa propria?!

immondizia domenica mattina partanna (1)

Ricordiamo, in conclusione, che il codice penale (Co. 1 art. 659 cod. pen.) punisce chiunque, tramite schiamazzi o rumori, oppure abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici. La punizione si spinge all’arresto fino a tre mesi o all’ammenda fino a 309 euro.

È necessario che il titolare dell’attività commerciale si renda conto che sta ponendo in essere una condotta che arreca fastidio al riposo e alla quiete pubblica e privata (dolo), e che avrebbe dovuto già rendersene conto usando la normale diligenza (colpa).

Per la punizione è necessario, però, che il disturbo sia diffuso e generalizzato, cioè vada a toccare una moltitudine di persone, anche se a lamentarsi e a chiamare i carabinieri è una sola persona.

Ci sarano altre segnalazioni? Si avvierà una raccolta firme o si andra per le vie legali?

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE