PartannaLive.it


Castelvetrano: definito il progetto con F.S. per il ripristino della tratta ferroviaria di Selinunte

Castelvetrano: definito il progetto con F.S. per il ripristino della tratta ferroviaria di Selinunte
22 settembre
02:58 2012

Il Sindaco di Castelvetrano, Felice Errante, ha siglato a Roma un protocollo d’intesa per la riqualificazione urbana delle aree ferroviarie del Comune, con il Direttore Compartimentale di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., Carlo De Vito.

Le linee principali del progetto verteranno sulla riqualificazione dell’area con la sistemazione della rete idrica e fognaria, il ripristino della tratta ferroviaria Marinella di Selinunte (Parco Archeologico) – foce del Belìce (ponte di ferro). L’area ferroviaria ha una consistenza di circa 90.000 mq ed ha sempre rappresentato uno snodo importante per la Valle del Belìce e della Sicilia occidentale.

L’amministrazione comunale, che ha sempre sentito la necessità di collegare la vecchia cittadina con la zona di nuovo sviluppo verso l’autostrada, ha condiviso il progetto di riqualificazione urbana e lo ha rafforzato indicando la realizzazione di un sottopasso (o soprapasso) carrabile che partirà da via Vittorio Veneto, attraverserà la ferrovia e riaffiorirà nell’area compresa tra la ferrovia e Via Partanna. Il sottopasso è un opera fondamentale per la città di Castelvetrano sia dal punto di vista funzionale, per permettere una viabilità ordinata e rigenerata, che dal punto di vista urbanistico, per ricucire centro, area commerciale, autostrada e periferia. Il programma verrà definito in un Documento Programmatico che includerà il complesso degli interventi infrastrutturali e definirà le linee guida per la loro attuazione.

Il progetto permetterà il riuso della tratta ferroviaria dismessa limitata a 1,5 Km che collega il Parco Archeologico di Selinunte, uno dei più grandi d’Europa.

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE