PartannaLive.it


Trapani: la pallavolo Eklissè ai nastri di partenza

Trapani: la pallavolo Eklissè ai nastri di partenza
25 settembre
10:46 2012

C’è grande attesa ma anche grande curiosità attorno alla Pallavolo Eklissè Trapani, club che si appresta ad iniziare il proprio campionato di B2, il terzo consecutivo, nell’ormai imminente stagione sportiva 2012/2013. La compagine del capoluogo provinciale, chiamata a vestire i delicati panni di società di punta della pallavolo nel territorio, si presenta al via molto rinnovata rispetto alla scorsa stagione, in quanto il presidente Francesco Poma ha cambiato notevolmente l’assetto tecnico della squadra assicurandosi le prestazioni di alcuni importanti atleti di categoria in ogni settore: in particolare, in zona offensiva, il formidabile opposto catanese Carmelo Mazza, 32 anni, ex A2, definito dagli addetti ai lavori come il vero colpo del mercato estivo, e la potentissima banda saccense Michele Geraldi, 24 anni, ex Mazara, vanno a rinforzare non poco un attacco di per sé già imponente grazie alla presenza dei confermatissimi Pietro Marino, banda classe ’91 e gioiellino di casa, Fortunato Teresi (classe ’85) e Giovanni Blanco (classe ’90), entrambi centrali, che con i loro 2 metri di altezza assicurano al team alta qualità nel muro e nei primi tempi. Novità importanti anche in cabina di regia, dove il ruolo di palleggiatore viene affidato al duttile partannese Francesco Tamburello, 29 anni, confermato nel ruolo di capitano per la seconda stagione, e che verrà affiancato da Filippo Lunetto, 25 anni, giovane proveniente da Partinico dotato di ottima tecnica e buonissima visione di gioco. Altri acquisti di grande spessore non sono poi mancati nel reparto difensivo con gli innesti del cagliaritano Nicola Muccione, libero classe ’90 che ha militato in B1 nelle ultime 4 stagioni, e della banda Raffaele Burriesci, veterano 33enne del gruppo che torna a giocare nella sua città dopo l’esperienza ad Ostuni,  e che già fin dai primi allenamenti hanno mostrato grandissimo affiatamento e alte capacità di ricezione e difesa. Completano l’organico i giovanissimi Daniele Castiglione, Antonino Margagliotti e Vincenzo Genna, interessantissimi prodotti di un settore giovanile in costante crescita negli ultimi anni. Anche quest’anno la direzione tecnica della squadra viene affidata al Mister Fabio Aiuto, che dopo aver completato la fase di preparazione atletica iniziata il 27 agosto avrà a disposizione due settimane per provare diverse soluzioni nelle partite amichevoli che la società ha programmato: infatti l’Eklissè farà il suo primo rodaggio in campo rendendo visita  al Ragusa sabato 29 in una sfida che ha sapore di campionato. Ma l’appuntamento più prestigioso del precampionato vedrà Aiuto e i suoi giocatori impegnarsi il 6 ottobre in un torneo di alto livello a Leonforte con la compagine “degli ex” e con la Pallavolo Messina, squadra neopromossa in B1. Molto soddisfatto il presidente Poma, il quale afferma che “in un momento di crisi economica come questo è molto gratificante essere riusciti a formare un gruppo di buon livello che può regalare a Trapani e ai Trapanesi tante soddisfazioni, gruppo formato oltre che in base alla capacità di gioco anche e soprattutto in base alle doti umane e morali, perché Trapani vuole confermarsi nella pallavolo che conta non solo per il bel gioco ma anche da un punto di vista d’immagine e comportamentale”. L’esordio ufficiale è da brividi con la trasferta del 14 ottobre a Lamezia Terme, squadra identificata come favorita per la promozione finale, ma come afferma Mister Aiuto “i favori del pronostico non sempre vengono rispettati, e noi stiamo lavorando per farci trovare pronti all’appuntamento, il gruppo è molto motivato e lavora bene, per cui ho fiducia nei miei atleti e nella voglia di partire alla grande che si respira nel nostro ambiente”. Tutto pronto dunque per questo campionato, dove l’Eklissè vorrà dire la sua in maniera forte e coraggiosa, valorizzando tra l’altro la pallavolo praticata in provincia, pallavolo che oggi costituisce anche un importantissimo mezzo di aggregazione e recupero dei giovani nel territorio, attività che consente di elevare Trapani al rango di realtà territoriali ben più ampie e fornite.

Il partannese Francesco Tamburello, capitano della Pallavolo Trapani

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE