PartannaLive.it


Volley, Serie B2: Trapani, vittoria con rammarico

Volley, Serie B2: Trapani, vittoria con rammarico
11 novembre
22:55 2012

La quinta giornata del girone H del campionato nazionale di serie B2 viene archiviata con un esito molto importante per l’intero movimento pallavolistico della provincia: l’Eklissè Pallavolo Trapani, seppur in condominio con la Pallavolo Leonforte, balza in testa alla classifica. Infatti, i ragazzi guidati da Fabio Aiuto espugnano il difficilissimo campo di Misterbianco ancora una volta col risultato di 2-3, dopo una partita dai mille volti, che alla fine si è trasformata in un’autentica battaglia: rimane però il rammarico per i Trapanesi, che in vantaggio 2-1 nel computo dei set giocati sprecano incredibilmente un pesantissimo vantaggio di 20-11, permettendo ai padroni di casa di allungare le ostilità fino al decisivo quinto set. Nel riscaldamento prepartita vengono sciolti definitivamente i dubbi di formazione per i due allenatori: per i catanesi la lieta notizia del recupero di Martinengo dalla contrattura al polpaccio, mentre per i trapanesi diventa ufficiale l’assenza del forte centrale Blanco, alla quale si aggiunge quella del suo sostituto naturale Consiglio, fuori causa per un’intossicazione alimentare: al centro dunque viene schierato Geraldi, che a fine gara si rivelerà tra i migliori campo anche fuori ruolo. Il primo set inizia con una fase di studio, dove le due squadre in campo si equivalgono sia nel gioco che nel punteggio, almeno fino a quando gli attacchi di un devastante Marino non fanno pendere l’ago della bilancia nettamente dalla parte degli ospiti, che si aggiudicano senza troppa fatica il primo set per 25-17. Nella seconda frazione la musica non cambia, il Trapani è sicuramente in grande forma, e alle evidenti potenzialità individuali degli atleti biancorossi si aggiunge un gioco corale perfetto, gestito al palleggio da un Tamburello in palla per tutta la durata del match: le difese di Muccione e i muri di Teresi e Burriesci fermano la vena offensiva di Martinengo, e il secondo set fila liscio sulla falsariga del primo, col punteggio di 25-20. Nel terzo set Trapani parte ancora una volta benissimo, grazie ad un parziale di 4-0 e un Mazza padrone in posto 2, ma Misterbianco non è quello visto fino a quel momento, e i centrali Bandieramonte e Catania aggiungono un apporto non indifferente alla verve di Martinengo, portando la pallavolo della propria squadra al livello di quella di un’Eklissè fino a quel momento inarrestabile: sono i padroni di casa a spuntarla, e col punteggio di 25-22 riaprono la partita. Nel quarto set, però, è un monologo: gli ospiti giocano una pallavolo perfetta, sfoderando colpi di qualità eccellente ma soprattutto una mentalità e una maturità da grande squadra (c’è spazio anche per Castiglione, che realizza un punto a muro); poi il blackout: dal 20-11 si arriva clamorosamente ai vantaggi, e complici i muri avversarsi e il nervosismo per alcuni battibecchi sotto rete, i biancorossi vanno al tappeto col punteggio di 30-28. Si va al quinto e decisivo set tra polemiche e “scambi di complimenti” tra i giocatori, tanto che gli arbitri avvisano i due capitani Tamburello e Martinengo che la tolleranza è finita: la battaglia così ritorna subito esclusivamente sportiva, ed è Trapani che, confermando la propria lucidità al tie-break, fa propria la gara, con Mazza che ferma Martinengo con un muro solitario che sigla il 15-11 finale. “E’ la quinta vittoria consecutiva, in altrettante partite, una vittoria che ci proietta in testa alla classifica, e che conferma la forza di questo gruppo, che riesce a giocarsela con tutti in qualunque campo. Oggi abbiamo dominato sul piano del gioco, ma siamo un team giovane, che al cospetto di una squadra di vecchie volpi ha peccato di lucidità e di esperienza, e abbiamo sprecato un’occasione irripetibile per portare l’intera posta in palio: ci servirà d’insegnamento per il futuro, per capire che le partite finiscono mettendo a terra l’ultima palla. Comunque sia ci godiamo la vittoria in un campo dove pochi la spunteranno, l’imbattibilità e il primo posto”: il partannese Francesco Tamburello analizza così la partita di Misterbianco, tracciando un bilancio alla fine positivo di questo turno di campionato. Il prossimo impegno vedrà la nuova capolista ricevere in casa il Rossano Calabro, formazione che naviga nelle cattive acqua della bassa classifica: un testa-coda che potrebbe regalare alla formazione del Presidente Francesco Poma un’ulteriore conferma in termini di forza, personalità e soprattutto di punti in classifica. Appuntamento, come di consueto, al PalaPinco domenica 18 novembre alle ore 17.30.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE