PartannaLive.it


Partanna: una riunione per dire NO alle trivellazioni nella Valle del Belice

Partanna: una riunione per dire NO alle trivellazioni nella Valle del Belice
17 gennaio
13:04 2013

Bisogna attivarsi, raccogliere firme, partecipare in massa, essere compatti dinanzi al problema, per dire ancora una volta No alle trivellazioni nella Valle del Belice, per fermare questa follia assoluta, per evitare che venga consumato l’ennesimo scempio su un territorio già martoriato dalla storia e dai governi, che presenta molteplici rischi geofisici che sarebbero devastanti per il territorio, considerato di alto valore paesaggistico, naturalistico e culturale. Ed è per questo che il  Comitato No Trivellazioni nella Valle del Belice, invita la cittadinanza partannese a partecipare numerosa all’importante incontro di giorno 20 che si svolgerà all’interno delle “Scuderie del Castello Grifeo” con inizio alle ore 18,00, per difendere ciò che ci appartiene, per custodire i luoghi in cui viviamo, per salvaguardare il futuro dei nostri figli. Stando uniti potremo vincere questa battaglia, il territorio non è di chi ci amministra e detta leggi oscene come questa per le trivellazioni, il territorio è di tutti noi cittadini di Partanna e della Valle del Belìce!!
Il comitato ritiene necessario richiamare l’attenzione di tutti i cittadini sulla necessità di opporsi alla realizzazione dell’attività di ricerca e
sfruttamento di idrocarburi nella Valle del Belìce, riguardo alla quale è stata pubblicata richiesta di concessione da parte della società
italiana, l’Enel Longanesi Developments S.r.l., denominata “ MASSERIA FRISELLA”, richiesta che coinvolge 17 comuni nelle province di
Agrigento, Trapani e Palermo. E’ doveroso riferire che l’Ufficio Regionale Idrocarburi e Geotermia ha già espresso parere favorevole al
progetto di ricerca.
Le motivazioni principali per cui è necessario opporsi sono le seguenti:
I danni alla salute che comporterebbe inevitabilmente l’estrazione petrolifera con le sue tecniche;
La comprovata incompatibilità delle trivellazioni con il nostro territorio ad alto rischio sismico;
Lo stravolgimento strutturale del nostro territorio a naturale vocazione turistica e agricola;
Il rischio di inquinamento oltre a quello dell’aria e del suolo, delle falde acquifere sotterranee;
La perdita da parte del cittadino di ogni sovranità sulla propria terra e della svalutazione dei propri immobili

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE
MODERATORI
Giuseppe Lombardo
Stefano Caruso
Enza Gioia
SALUTI
Sindaco del Comune di Partanna e Autorità Ecclesiastiche
RELATORI
Luigi Restivo, Le ragioni del Comitato No Trivellazioni nella Valle del Belìce, Attivista del Comitato
Gianfranco Zanna, Direttore Regionale Legambiente (Ideatore e coordinatore Progetto Salvalarte Belice)
Giusi Maritato, Biologa e Attivista Comitato No Trivellazioni nella Valle del Belìce
Salvatore Mauro, Attivista Comitato No Trivellazioni nella Valle del Belìce
Beppe Croce, Giornalista blogger
Alessandro La Grassa, Presidente del Cresm di Gibellina
Nicola Catania, Coordinatore Comitato dei Sindaci della Valle del Belice
Giampiero Trizzino, Presidente della Commissione Ambiente dell’Assemblea Regionale Siciliana

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE