PartannaLive.it


Partanna: l’amministrazione comunale si attiva a difesa dell’Istituto Dante Alighieri

Partanna: l’amministrazione comunale si attiva a difesa dell’Istituto Dante Alighieri
20 febbraio
13:16 2013

Liceo-dante-alighieri-Partanna-300x174

In seguito alla proposta di dimensionamento scolastico per l’anno 2013/14, che vedrebbe il nostro Istituto Dante Alighieri di Partanna aggregato al D’Aguirre di Salemi, con la conseguente perdita dell’autonomia e della Dirigenza scolastica, l’Amministrazione Comunale di Partanna chiede espressamente all’Assessorato Regionale alla Pubblica Istruzione di rivedere le operazioni di dimensionamento, individuando soluzioni più eque, già a partire dall’inizio del prossimo anno scolastico.
Nello specifico, il Sindaco Giovanni Cuttone, condividendo il malcontento dei docenti, del dirigente scolastico, nonché dei tanti cittadini attenti al mondo della scuola, ha avanzato all’ufficio competente le seguenti richieste: aggregazione dell’Ipsia di Santa Ninfa all’Istituto Dante Alighieri di Partanna o fusione dell’Istituto comprensivo Francesco D’Aguirre di Salemi con il Dante Alighieri di Partanna con la dirigenza scolastica assegnata all’istituto partannese, oppure, in alternativa, mantenere l’autonomia e attribuire la dirigenza scolastica all’Istituto scolastico Dante Alighieri.

Tutta la cittadinanza partannese auspica il massimo impegno da parte degli organi competenti, dell’amministrazione comunale in primis, affinchè lotti con tutti i mezzi a propria disposizione a tutela e salvaguardia del Dante Alighieri di Partanna, una scuola che rappresenta un’istituzione, presente sul nostro territorio dal 1935, un patrimonio umano,  culturale e sociale per tutto l’interland belicino.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE