PartannaLive.it


Partanna: Conferenza “Nuove strategie per un piano di Sviluppo Integrato del Belice”, obiettivi

Partanna: Conferenza “Nuove strategie per un piano di Sviluppo Integrato del Belice”, obiettivi
17 gennaio
14:07 2014
Nicola-Catania

Il Sindaco Nicolò catania

Si concludono Lunedì 20 gennaio, presso le Scuderie del Castello Grifeo a Partanna, le manifestazioni svoltesi per il 46° anniversario del sisma nel Belice, con la conferenza sul tema “Nuove strategie per un piano di Sviluppo Integrato del Belice”. Alla conferenza che si terrà alle ore 11,30 parteciperanno, oltre ai deputati Europei, Nazionali e Regionali locali e i sindaci della Valle del Belice, il Ministro dei LL.PP. On. M. Lupi e il Presidente della Regione Sicilia On. R. Crocetta.

Per il Sindaco di Partanna, Nicolò Catania,  Coordinatore dei Sindaci della Valle del Belice: “L’incontro che si terrà vuole essere un momento importante di sintesi, ove le istituzioni a vario livello interessate, con la loro presenza, prenderanno parte ad un tavolo ideale, per trovare una convergenza sulle soluzioni per uscire definitivamente dalla annosa e vergognosa vicenda, che riguarda la chiusura della fase della ricostruzione e rilanciare, unitariamente, su precise azioni lo sviluppo socio-economico e culturale del territorio belicino nel suo complesso; – continua il Sindaco Cataniail Coordinamento si presenterà all’appuntamento con delle proposte unitarie che vogliono costituire un pacchetto di proposte concrete che mirano a rilanciare i comuni belicini, il tutto senza retorica e con la volontà di sfatare l’immagine con cui, volutamente, ci hanno etichettato come coloro i quali chiedono per ottenere una manciata di soldi, una tantum. Il belice vuole risorgere definitivamente facendo leva sulle proprie forze e risorse, e chiede semplicemente  un’agevolazione in questa direzione”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE