PartannaLive.it


Partanna: il Sindaco risponde alle polemiche sul dimensionamento della rete scolastica 2014-2015

Partanna: il Sindaco risponde alle polemiche sul dimensionamento della rete scolastica 2014-2015
29 gennaio
12:01 2014
Nicola-Catania

Il Sindaco Nicolò Catania

 

Di seguito riportiamo le parole del Sindaco Nicolò Catania sulle lamentele degli ultimi giorni relative al dimensionamento della rete scolastica 2014-2015:

Giungono al sottoscritto notizie relative a malumori e chiacchiericci in generale, provenienti da ambito extracomunale, relativamente alla recente proposta avanzata e votata, all’unanimità, in seno alla conferenza provinciale per il dimensionamento della rete scolastica 2014-2015, di cui mi pregio far parte.

Mi preme pertanto, al fine di precisare e rendere dotti quanti si approcciano al problema con onestà intellettuale e non per mera speculazione campanilistica, quanto segue:

–      che il sottoscritto in più occasioni, durante la campagna elettorale delle ultime amministrative (maggio–giugno 2013), ha più volte ribadito il personale impegno, qualora eletto, affinché si riportasse l’Autonomina scolastica all’Istituto Dante Alighieri di Partanna, non considerando la logica né i meccanismi che hanno portato all’ammissione dell’istituto partannese con quello di Salemi “D’Aguirre”;

–      che la proposta avanzata nella seduta della conferenza provinciale ha tenuto conto di una diversa lettura delle esigenze del territorio e di un preciso mandato dei Sindaci del Belice;

–      che relativamente alla parte della proposta che riguarda l’Istituto Partannese ci si è basati su dati oggettivi, e non su sterili principi campanilistici, come qualcuno vorrebbe  far pensare e precisamente:

a)    il numero di alunni nettamente superiore a cui ovviamente far fronte con una più articolata organizzazione, circa 600 per Partanna, circa 400 per Salemi;

b)    che logisticamente la sede di Partanna serve meglio e con minor spreco di energia quella annessa di Santa Ninfa, con circa 200 alunni;

c)    che l’Istituto Dante Alighieri di Partanna ha da sempre rappresentato un punto di riferimento storico della Provincia di Trapani (1° Istituto Magistrale in Sicilia Occidentale, fondato nel 1935) e sede permanente di sperimentazione didattica e con notevoli investimenti da parte del MIUR nel tempo.

Questi e non solo, i motivi che hanno portato il sottoscritto a rispettare l’impegno assunto con la Città e creare al contempo un nuoco dimensionamento, in una logica pù rispondente alle necessità del territorio.

Concludo dichiarando che, fermo sarà il mio personale impegno a continuare a difendere quanto già deliberato in sede Provinciale anche al Tavolo Regionale ove, ovviamente, sono certo verranno rispettate dagli organi preposti le proposte così come unanimemente deliberate.

Voglio infine mostrare tutto il mio sostegno al Dirigente Scolastico Francesca Accardo, che mi onoro far parte della mia giunta, e del quale in questa fase ho potuto apprezzare la sua serietà ed imparzialità rispetto a scelte fatte in altra sede“.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE