PartannaLive.it


Sindaco Catania sulle manifestazioni estive: “Basta con le polemiche”

Sindaco Catania sulle manifestazioni estive: “Basta con le polemiche”
10 Dicembre
10:39 2014

Il Sindaco Nicolò Catania (nella foto) dichiarala necessità di rendere edotta la cittadinanza sulla reale attività condotta dall’Amministrazione Comunale in ordine all’organizzazione delle manifestazioni estive, considerato il tentativo di denigrazione e di discredito portato avanti da alcuni schieramenti politici locali”.

“C’è – aggiungono il Sindaco e l’intera Giunta Comunale – la volontà di strumentalizzare, da parte delle forze di minoranza della compagine cittadina, la politica finanziaria dell’Amministrazione comunale, che non fa altro che attuare quella che è la politica finanziaria imposta dal Governo Nazionale. E’ a conoscenza di tutti che la politica finanziaria dei governi dell’ultimo triennio, ed in particolare del mandato Renzi, si sia fondata esclusivamente sull’aumento della pressione fiscale, attraverso l’imposizione ai comuni di procedere all’esazione delle tasse, ideate indiscriminatamente e iniquamente in misura uguale per tutto il territorio nazionale, senza tenere conto delle peculiarità specifiche di regioni e di singoli territori”.

Dichiara Catania: “non sono mai riuscito ad accettare il ruolo di esattore impostomi dallo Stato, che mi effettua i tagli alle entrate comunali e di contro mi impone di istituire una tassa come la TASI per garantire ai miei cittadini i servizi indivisibili. E’ oltre ogni logica sociale, che un cittadino del Sud ed in particolare del nostro martoriato Belice debba pagare una tassa come la TASI, preposta a finanziare servizi pubblici, in maniera identica a cittadini del nord Italia. Sappiamo tutti la povertà di infrastrutture statali che contraddistingue il nostro territorio rispetto a quanto realizzato nel tempo dallo stato nei territori del Nord. Per cui i nostri concittadini pagheranno quanto i nostri amici del Nord ma per avere servizi indivisibili di qualità certamente inferiore, stante la carenza delle infrastrutture”.

Precisano il Sindaco e la Giunta Comunale: “vogliamo sfatare quanto fin’ora sostenuto da alcune parti politiche della nostra città che le manifestazioni estive siano state finanziate con i soldi della TASI. Niente di più falso. La festa d’estate è costata alle casse comunali solamente 8.367,14 euro. Infatti a fronte di una spesa complessiva di 84.827,14 euro, il comune ha ottenuto finanziamenti per complessivi 76.460,00 e precisamente: € 53.000,00 di contributo regionale, al riguardo siamo orgogliosi di informare i cittadini di essere stati il terzo comune della Sicilia ad ottenere il finanziamento per la nostra “Artemusicultura 2014”, € 2.000,00 dalla Banca Don Rizzo, € 3.000,00 dalla Banca Mediolanum, € 2.000,00 dal Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, € 4.000,00 dal GAL Elimos, € 12.460 dall’Unione dei Comuni”.

Aggiunge Catania “credo che sia non soltanto ingiustificatamente arbitrario e infondato l’attacco fatto da alcune parti politiche, ma anche tacciabile di grave cecità e di sterile ostruzionismo strumentale. E’ fuor di dubbio che riuscire ad organizzare una manifestazione come Artemusicultura 2014 con soli 8.000,00 euro è qualcosa che vada tenuto in debita considerazione, non sia tanto per meriti, ma perché è un evento che porta ricchezza e slancio di vitalità alla nostra economia”.

Esprimono la Giunta Comunale tutta e il Sindaco Catania in capo “un forte rammarico nei confronti della chiusura da parte di alcuni schieramenti politici locali, che, quasi certamente istigati da soggetti mossi da esclusivo odio personale, fanno si di creare un clima che niente ha a che fare con una proficua collaborazione, impedendo di creare i presupposti di una concreta fiducia amministrativa volta all’interesse della collettività”. Ricordano “che questa Amministrazione impronta la sua attività ai principi della trasparenza, della partecipazione, della mutua collaborazione con tutte le parti sociali. Siamo convinti – aggiungono – che così si possa costruire per il nostro territorio”.

Testo integrale

Comune di Partanna

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE